La denuncia del sindacato Osapp

Firenze, rissa nel carcere di Sollicciano durante una partita di calcio. Un agente ferito

di Sandro Addario - - Cronaca

Stampa Stampa
Il carcere di Sollicciano a Firenze

Il carcere di Sollicciano a Firenze

FIRENZE – Tensione e un agente di custodia ferito all’interno della Carcere di Sollicciano a Firenze. È successo – secondo quanto riferisce una nota del sindacato Osapp – oggi 20 giugno intorno alle 14.40, durante una partita di calcio tra detenuti. A un certo momento, per motivi in corso di accertamento, un gruppo di circa venti detenuti di etnia albanese avrebbe aggredito un detenuto magrebino. Quest’ultimo è stato raggiunto e difeso dal personale di polizia penitenziaria, che è riuscito a farlo rifugiare all’interno del corpo di guardia.

Non è bastato a far calmare gli aggressori albanesi tanto che, nella zuffa che non si è placata, ha avuto la peggio un assistente di polizia penitenziaria, che ha riportato ferite alla mano, ad un braccio ed una spalla, tanto da dover essere medicato al pronto soccorso.

«La situazione all’interno del carcere di Sollicciano è diventata esplosiva – dice Lorenzo Traettino segretario regionale toscano dell’Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria Osapp – a dimostrazione che sembra si sia persa di vista la sicurezza per dare spazio ad attività sempre più ricorrenti quali apericena, spettacoli e notti bianche: utili forse a buttare fumo negli occhi all’esterno, cercando di far passare il messaggio che è tutto sotto controllo quando la realtà quotidiana dimostra tutt’altro».

 

Tag:, ,

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.