All'alba di oggi 23 giugno

Firenze, cocaina: pugni e testate ai poliziotti che lo avevano bloccato con la droga

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

Volante 113 Polizia

FIRENZE – Un uomo di 34 anni, fiorentino, si è scagliato contro due poliziotti che lo avevano trovato con 9 dosi di cocaina in auto – del valore di oltre 500 euro sul mercato – nella notte scorsa fra lunedì 22 e martedì 23 giugno, in via del Sansovino.

Gli agenti sono stati presi a cazzotti e testate, e sono rimasti entrambi leggermente feriti (lesioni guaribili in 5 giorni). Il 34enne è stato alla fine bloccato e arrestato. A casa sua sono stati sequestrati il materiale per il confezionamento delle dosi e la sostanza da taglio.

AGGIORNAMENTO ORE 14:30

Addosso al pusher, un fiorentino di 34 anni, è stato trovato anche un telefono con numeri e sms di potenziali clienti che chiedevano un incontro con l’arrestato per concludere un eventuale acquisto. Tra questi uno che diceva: «Preparami un fagiolo, che vengo giù a prenderlo». Stavolta però la consegna è saltata.

Tutto è cominciato verso le 5 quando una Volante del 113 stava perlustrando il territorio nella zona dell’Isolotto. Improvvisamente un automobilista – vedendo i poliziotti – si è fermata di colpo. Gli agenti si sono insospettiti e quando si sono avvicinati per un controllo il conducente del veicolo, già noto alle forze dell’ordine, ha tentato rapidamente di infilarsi nei pantaloni un piccolo cilindro nero di plastica, del tipo usato per contenere le pellicole delle macchine fotografiche non digitali.

Quando si è però reso conto di essere stato scoperto, l’uomo è sceso dall’auto strattonando gli agenti per la divisa e cercando di farsi strada a gomitate e testate. I poliziotti, nonostante le contusioni riportate sono però riusciti a bloccarlo ed ammanettarlo, mentre arrivavano altre volanti in ausilio inviate dalla Centrale Operativa del 113.

 

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.