Alla messa in Duomo

Firenze, festa di San Giovanni. Betori: «Basta col degrado, deve arrivare il Papa…»

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Cardinale Giuseppe Betori

Cardinale Giuseppe Betori

FIRENZE – La città si deve preparare alla visita di Papa Francesco, prevista nel prossimo mese di novembre, in occasione del Convegno nazionale ecclesiale della Cei, «con le menti e dei cuori, ma anche con il ristabilimento della dignità e della sicurezza dei luoghi, attraverso un’efficace azione di contrasto al degrado in cui tutti dobbiamo sentirci impegnati».

Così stamani 24 giugno il cardinale arcivescovo di Firenze, Giuseppe Betori, durante l’omelia nella Cattedrale di Santa Maria del Fiore, alla messa per la festa della Natività di San Giovanni Battista, patrono del capoluogo toscano.

«Mi si permetta di invitare la comunità ecclesiale e la città tutta a prepararsi in modo adeguato all’incontro con il Santo Padre. Firenze, la nostra città, non può essere trattata come uno spazio in cui ciascuno ha il diritto di trasgredire, di danneggiare e di esprimersi in modo indegno di un essere umano», ha detto il cardinale facendo riferimento ai numerosi episodi di degrado denunciati nelle ultime settimane.

Alla messa in onore di San Giovanni Battista erano presenti numerose autorità civili e militari, tra le quali il sindaco Dario Nardella e il prefetto Luigi Varratta, in procinto di lasciare la città per altro incarico. Al rito ha assisto anche Agnese Landini, moglie del premier Matteo Renzi.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.