Sabato 27 giugno alle 21.30

Estate Fiesolana: al Teatro Romano Johanna Knauf dirige «Le Roi David» di Honegger

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
Johanna Knauf e il Coro Desiderio da Settignano

Johanna Knauf con l’Orchestra e il Coro Desiderio da Settignano

FIRENZE – Al Teatro Romano di Fiesole, nell’ambito dell’Estate Fiesolana, sabato 27  si ascolta un capolavoro del Novecento musicale che non viene eseguito spessissimo dalle nostre parti: è «Le Roi David», salmo sinfonico-drammatico composto nel 1921 da Arthur Honegger (1892-1955). Sul palco, oltre 200 musicisti: il coro e l’orchestra “Desiderio da Settignano” diretti dalla fondatrice Johanna Knauf, e un coro ospite, l’Ensemble Polyphonique de Versailles diretto da Silvio Segantini. Voci soliste saranno il soprano Paola Leggeri, il contralto Patrizia Scivoletto e il tenore Thomas Birch; la voce recitante (in italiano) è Aurelio Pierucci.

«Le Roi David», su testo di René Morax, riassume in ventisette episodi musicali il racconto biblico della vicenda di re David: la giovinezza di pastore, le vittorie contro Golia e i Filistei, la gelosia di re Saul, l’ascesa al trono, l’amore per Betsabea, la ribellione a Dio, il pentimento, la morte.

Per la combinazione di un linguaggio musicale moderno, aperto alle influenze più diverse dall’atonalismo al jazz, e di memorie del canto gregoriano e del barocco, in una sintesi di intenso lirismo e di grande efficacia espressiva, «Le Roi David» è considerato uno dei monumenti della musica novecentesca di ispirazione religiosa e di impronta neoclassica, assieme alla «Sinfonia di Salmi» di Stravinskij, al «Gloria» di Poulenc, alla «Giovanna d’arco al rogo» che lo stesso Honegger scrisse alcuni anni dopo.

La sua vasta concezione si esprime nell’organico che prevede voci soliste, coro, orchestra e voce narrante. Già proposto da Johanna Knauf e dal coro e orchestra “Desiderio da Settignano” nel 2012 nella basilica fiorentina di Santo Spirito, per questa ripresa in grande al Teatro Romano di Fiesole Le roi David si avvarrà di azioni pantomimiche e di un movimento scenico a cura di Rodolfo Tommasi. Molto significativa, per rendere possibile questa imponente realizzazione, la partecipazione di un coro ospite, l’Ensemble Polyphonique de Versailles diretto da Silvio Segantini.

L’ “Associazione Coro e Orchestra Desiderio da Settignano” si compone di un coro di 90 cantori e di un’orchestra di circa 70 elementi; è diretto da Johanna Knauf, che lo fondò nel 1989. Una realtà quasi unica, fra le formazioni amatoriali italiane, per il carattere impegnativo delle opere in cui si cimenta, non di rado capolavori raramente eseguiti. In 26 anni di attività ha offerto alla città di Firenze concerti e spettacoli che hanno raccolto un pubblico fedele e affezionato, ma l’alacrità della direttrice nel coltivare rapporti con orchestre e cori europei lo hanno portato ad esibirsi a Vienna, Londra e Berlino. Fra le più importanti realizzazioni, l’«Euridice» di Jacopo Peri, lo «Stabat Mater» di Dvorak, il «Peer Gynt» di Grieg, «Treemonisha» di Scott Joplin.

Teatro Romano di Fiesole (Via Portigiani, 3, Fiesole, Firenze)

Sabato 27 giugno, ore 21.30

Nell’ambito dell’Estate Fiesolana: «Le roi David». Salmo sinfonico di Arthur Honegger con il Coro e l’Orchestra “Desiderio da Settignano” diretti da Johanna Knauf + l’Ensemble Polyphonique de Versailles diretto da Silvio Segantini. Voci soliste Paola Leggeri (soprano), Patrizia Scivoletto (contralto) e Thomas Birch (tenore); voce recitante Aurelio Pierucci.

Ingresso € 20, ridotto studenti € 10; informazioni: www.coroeorchestradesiderio.org, corodesiderio@gmail.com, 335 8756052; prevendite: biglietteria Teatro Romano di Fiesole Box office – ticketone e boxol

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.