Cerimonia al comando interregionale Toscana-Emilia Romagna e Marche

La Guardia di Finanza celebra a Firenze i suoi 241 anni. I nomi dei militari premiati (FOTO)

di Sandro Addario - - Cronaca, Economia, Primo piano

Stampa Stampa

Guardia-di-Finanza-Firenze  625x350

FIRENZE – È stata la soprano Maria Estela Chavez, della Scuola di Musica di Fiesole, ha intonare l’Inno di Mameli che ha aperto la celebrazione, oggi 26 giugno a Firenze, del 241° anniversario di fondazione della Guardia di Finanza. Una cerimonia semplice e solenne al tempo stesso che si è svolta nel cortile della caserma Fontanelli sul Lungarno Soderini, sede del Comando lnterregionale dell’ltalia Centro-Settentrionale, che ha competenza su Toscana, Emilia Romagna e Marche.

Erano presenti le massime autorità civili e religiose di Firenze, guidate dal prefetto Luigi Varratta, accolte dal generale di corpo d’armata Flavio Zanini, comandante interregionale, e dal generale Andrea De Gennaro, comandante regionale della Toscana.

Dopo la lettura del messaggio del Capo dello Stato Sergio Mattarella e dell’ordine del giorno speciale del Comandante Generale della Guardia di Finanza, generale Saverio Capolupo, il generale Zanini – nel suo intervento (scarica qui il testo completo)- ha sottolineato come, oggi ancora più di ieri, «il contrasto agli illeciti nel settore della spesa pubblica – e con essa la lotta alia corruzione, al pari del contrasto al sempre pervasivo fenomeno dell’evasione fiscale – è un obiettivo che deve essere perseguito con forza e decisione, a qualsiasi prezzo e senza esitazione alcuna».

«Recentemente – ha proseguito Zanini – è stato istituito il Nucleo Speciale Anticorruzione, che avrà il compito di sviluppare analisi di rischio in materia di prevenzione dei reati contro la Pubblica Amministrazione, delle violazioni delle norme sulla trasparenza e delle turbative nel comparto degli appalti pubblici». E più in generale, sul tema della civile convivenza e del rispetto della legalità, il comandante interregionale della Finanza ha sottolineato che «le regole non costituiscono divieti, ma garanzia e opportunità da cogliere nel presente, per poter edificare il futuro».

 

FOTOGALLERY.

 

OPERATIVITÀ GENNAIO-MAGGIO 2015 COMANDO INTERREGIONALE

Questa la sintesi dell’operatività Gennaio-Maggio 2015 delle Fiamme Gialle nelle tre regioni dipendenti (Toscana, Emilia Romagna, Marche) impegnate nel contrasto all’illegalità e a tutela della sicurezza economica del cittadino.

  • Frodi fiscali: 1282 reati scoperti e 1007 persone denunciate
  • Nuovi evasori totali: 659
  • Lavoratori irregolari: 1652 (di cui 768 totalmente «a nero»)
  • Appalti pubblici: scoperti 6,1 milioni di euro assegnati irregolarmente, 43 persone denunciate
  • Danni all’erario: danni per oltre 108 milioni di euro a carico di 305 persone
  • Falsi poveri: accertate violazioni per circa 154 mila euro, con 329 casi di irregolarità
  • Contrabbando: denunciati 41 soggetti e sequestrate oltre 27 tonnellate di tabacchi
  • Antiriciclaggio: 187 indagini con 86 persone denunciate
  • Usura: 35 denunciati di cui 7 arrestati
  • Contraffazione: denunciate 267 persone e sequestrati oltre 3,2 milioni di prodotti, dei quali 2,1 milioni contraffatti, 1 milione non sicuri e 17.527 usurpativi del «made in Italy»
  • Narcotraffico: sequestrati oltre 2,5 quintali di sostanze stupefacenti, (soprattutto hashish marijuana) 90 arrestati per spaccio e traffico di droga.

 

FINANZIERI PREMIATI

Ecco l’elenco dei finanzieri premiati a Firenze, in occasione del 241° anniversario della Guardia di Finanza, particolarmente distintisi in attività di servizio

Medaglia d’Argento «Al   valore   della   Guardia   dl   Finanza»

  • Maresciallo Aiutante «Luogotenente» mare Giuseppe Maggiolini
  • Maresciallo Ordinario mare Giuseppe Cerbucci

per Ie operazioni di soccorso nella notte del naufragio della motonave «Costa Concordia» all’Isola del Giglio

Benemerenza «Al merito della Sanità pubblica»

AI Comando Provinciale di Lucca (ha ritirato la ricompensa il Comandante, colonnello Gianluca Flippi) concessa dal Ministro della Salute, per il sequestro di 1.300.000 prodotti dannosi per Ia salute pubblica

Encomio solenne a

  • Tenente Colonnello Doriano Primiano Di Salvatore
  • Maresciallo Aiutante «Luogotenente» Massimo Dominijanni
  • Brigadiere Riccardo Burroni

per l’esecuzione di una complessa indagine di polizia giudiziaria ed economico­ finanziaria nei confronti di una società controllata da uno dei principali lstituti di credito nazionali

Encomio solenne a

  • Tenente Colonnello Raimondo Galletta
  • Maresciallo Aiutante Leandro D’Alessio
  • Appuntato Luigi Colaci

per indagini di polizia giudiziaria finalizzata al contrasto del traffico internazionale di sostanze stupefacenti

Encomio solenne

  • Capitano Luigi D’Abrosca
  • Maresciallo Aiutante «Luogotenente» Luigi Mastrodomenico
  • Brigadiere Capo Vincenzo Mele

per indagini di polizia   giudiziaria finalizzata   a disarticolare un’associazione a delinquere responsabile di contrabbando aggravato di tessuto

Encomio semplice

Maresciallo Capo mare Piero Cipollitti

intervenuto, libero dal servizio, in occasione di un furto perpetrate ai danni un esercizio commerciale, ha inseguito e fermato il soggetto in fuga, recuperando Ia refurtiva

Encomio semplice

Don Aldo Nigro

cappellano della Guardia di Finanza per la Toscana, che sta per lasciare Firenze per assumere analogo ruolo a Perugia per la regione Umbria. Dal 1° luglio sarà sostituto dal Don Massimo Ammazzini, attuale cappellano della Scuola Marescialli e Brigadieri dei Carabinieri.

 

Tag:

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.