Aveva travolto e ucciso un ciclista di 70 anni a Cerreto Guidi

Empoli: si è costituito l’uomo che ha causato l’incidente mortale di sabato

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Una volante del 113

Una volante del 113

EMPOLI – Si è costituito al commissariato di polizia di Empoli (Firenze) il cosiddetto ‘pirata della strada’ che nella notte di sabato scorso ha travolto e ucciso un 70enne di Fucecchio (Firenze), Marino Baronti, in località Bassa di Cerreto Guidi (Firenze). A presentarsi negli uffici della polizia un 41enne di Empoli. Agli agenti ha dichiarato di esser stato lui al volante del veicolo, poi fuggito dopo l’investimento. Il 41/enne si è presentato intorno alle 19.30. Ora sono in corso accertamenti per verificare l’esattezza del suo racconto, e per far scattare eventuali denunce per omicidio colposo e omissione di soccorso.

L’investimento era avvenuto intorno alle 22.30 di sabato scorso, di fronte all’area impegnata da una sagra paesana a Bassa, una frazione di Cerreto Guidi. La vittima venne travolta dall’auto di fronte alla moglie. Accompagnato d’urgenza dal 118 all’ospedale di Empoli, è poi morto la domenica. Erano i carabinieri che, rilevato l’incidente, si stavano occupando delle indagini ed avevano ascoltato una decina di testimoni, tutte persone di passaggio o frequentatori della festa. Tramite i loro racconti erano stati raccolti molti elementi per l’individuazione dell’automobilista fuggito. Quando ormai i militari avevano raccolto più di una prova, il ‘pirata’, un 41enne empolese, ha deciso di presentarsi volontariamente al commissariato di polizia. Indagini sono in corso sull’auto dell’investitore: non è escluso che con lui ci fosse anche un’altra persona, come avrebbero dichiarato proprio alcuni dei testimoni ascoltati dai carabinieri.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.