Giovedì 2 e venerdì 3 luglio 2015

Firenze: «Festival au Désert 2015» alle Murate. Esibizione-simbolo della «Caravane Culturelle pour la Paix»

di Marianna Feo - - Cronaca

Stampa Stampa
«Festival au Désert» 2015 - Fabbrica Europa

«Festival au Désert» 2015 – Fabbrica Europa

FIRENZE: La musica del mondo si incontra per la sesta edizione del «Festival au Désert, Azalai – Laboratorio nomade» , in programma giovedì 2 e venerdì 3 luglio 2015 presso il Complesso Le Murate, a ingresso gratuito.

IL MESSAGGIO: In un clima di subbuglio nel mediterraneo, dalla guerra in Mali alla crisi Libica, la musica e la collaborazione tra gli artisti apre uno spiraglio di speranza. E’il messaggio di pace che porterà l’esibizione della «Caravane Culturelle pour la Paix» – giovedì 2 luglio 2015, alle 22,30 – che farà conoscere una realtà di certi paesi dell’Africa, diversa dalla guerra, dal terrorismo e la paura. Si tratta di un gruppo di musicisti originari del Mali, che ha suonato per la prima volta nel 2014, con lo scopo di riportare la musica in alcune città del loro paese e nei campi profughi del Burkina Faso – dove molti musicisti e civili si rifugiarono dopo la guerra del 2012. La «Caravane Culturelle pour la Paix», subito dopo la tappa al «Festival au Désert», suonerà per la prima volta in Europa, con una tournée che toccherà il Belgio, la Francia, l’Olanda e Polonia.

IL FESTIVAL: Al «Festival au Désert» saliranno sul palco altri artisti dalle più diverse culture musicali: dal contrabbassista di Tom Waits e John Zorn, Greg Cohen al balafon di Aly Keita (Mali). Si esibiranno tra gli altri: la vocalist Awa Ly (Francia/Senegal), il percussionista siciliano, Alfio Antico, il batterista e direttore del «Festival Gnawa» di Essaouira Karim Ziad (Francia/Algeria) e il violoncellista francese Vincent Segal – che ha suonato per artisti come Sting ed Cesaria Evora – e  – per la prima volta in Europa –  la star marocchina della musica gnawa, Hamid El Kasri. Come ogni anno, i musicisti si incontreranno alcuni giorni prima delle performance, per generare lavori inediti, frutto della mescolanza tra diverse culture. Saranno organizzati anche incontri di apertura delle serate, alle ore 19, dedicati alla situazione geopolitica internazionale: giovedì 2 luglio, «Il Mediterraneo come emergenza», con Gabriele Eminente, direttore generale di «Medici Senza Frontiere» e venerdì 3 luglio «La mobilità culturale come progetto. Il Mediterraneo come opportunità», incontro a cura di Associazione Con.Me Contemporaneo Mediterraneo.

Il «Festival au Désert» è organizzato nell’ ambito di «Fabbrica Europa XXII», con il sostegno del Comune di Firenze – Estate Fiorentina, l’Institut français – Fondazione Nuovi Mecenati, in collaborazione con Caffè Letterario Le Murate, Le Murate, Progetti Arte Contemporanea, Associazione Transafrica e Medici Senza Frontiere. I concerti degli artisti francofoni e francesi rientrano anche nella nuova stagione artistica dell’«Institut français Italia», «La Francia in Scena» 2015 – iniziativa dell’Ambasciata di Francia in Italia.

PROGRAMMA: Il programma del «Festival au Désert, Azalai – Laboratorio nomade» 2015:

Complesso Le Murate, Firenze

  • Giovedì 2 luglio

Ore:19 – «Il Mediterraneo come emergenza», incontro con Gabriele Eminente, direttore generale di Medici Senza Frontiere
Ore: 21 – Alfio Antico (Italia), percussioni
Ore: 21,30 – Karim Ziad (Francia/Algeria), batteria, percussioni – Hamid El Kasri (Marocco), voce, guembrì con Kacim Fouitah (Marocco), percussioni
Ore: 22,30 – MALIKANW / Caravane Culturelle pour la Paix (Mali), Samba Touré (chitarra, voce), Ousmane Goro (chitarra, voce), Arouna Moussa Coulibaly (chitarra, voce), Cheik Siriman Sissoko (basso, voce), Issa Samake (batteria)

  • Venerdì 3 luglio

Ore: 19 – «La mobilità culturale come progetto. Il Mediterraneo come opportunità», incontro a cura di Associazione Con.Me Contemporaneo Mediterraneo
Ore: 21 – Awa Ly (Francia/Senegal), voce, Greg Cohen (USA), contrabbasso, Vincent Segal (Francia), violoncello, Massimo Giangrande (Italia), chitarre,  Aly Keita (Mali), balafon
Ore: 21,45 Greg Cohen, contrabbasso, Vincent Segal (Francia), violoncello, Aly Keita (Mali), balafon
Ore: 22,45 AZALAI – Musiques du Monde: Karim Ziad (Francia/Algeria), batteria, percussioni; Hamid El Kasri (Marocco), voce, guembrì, Vincent Segal (Francia), violoncello, Greg Cohen (USA), contrabbasso; Aly Keita (Mali), balano, Dimitri Grechi Espinoza, sax

Tag:, ,

Marianna Feo

Marianna Feo

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.