L'impianto è stato sequestrato. Si sarebbe «disallineato» di 2 metri

Pisa, ospedale di Cisanello: crolla l’ascensore. Tanta paura. Due feriti

di Domenico Coviello - - Cronaca, Primo piano, Top News

Stampa Stampa
Ospedale di Cisanello, l'intervento dei vigili del fuoco

Ospedale di Cisanello, l’intervento dei vigili del fuoco

PISA – Tragedia sfiorata, stamani 2 luglio, all’ospedale Cisanello di Pisa. Due persone sono rimaste ferite, anche se in modo non grave, all’interno di un ascensore precipitato dal secondo piano dell’edificio 30. Si tratta del padiglione accanto a quello del pronto soccorso (il 31), dove ci sono, fra l’altro, Medicina Generale e Chirurgia Generale (clicca qui per vedere la mappa dei padiglioni di Cisanello).

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco. La squadra dei pompieri è stata allertata poco prima delle 11 e quando è giunta sul posto le due persone che si trovavano all’interno dell’ascensore erano già state affidate ai sanitari.

Ospedale di Cisanello, l'edificio 30

L’edificio 30 dell’ospedale, dove è avvenuto l’incidente

L’incidente è avvenuto in una zona riservata al personale tecnico e interdetta ai visitatori e i feriti sono due operai che effettuavano dei lavori. I due, feriti per il contraccolpo ricevuto, sono stati medicati al pronto soccorso e subito dimessi: uno dovrà indossare un collare per qualche giorno e l’altro ha riportato contusioni a una gamba. Sull’episodio ha immediatamente avviato un’indagine interna anche l’azienda ospedaliero universitaria pisana per accertare le cause che hanno determinato l’incidente.

I vigili del fuoco di Pisa hanno sottolineato che l’ascensore precipitato è «di tipo oleodinamico ed è stato trovato fermo al piano terra quindi non è andato fino in fondo alla corsa». L’impianto è stato comunque posto sotto sequestro per consentire accertamenti più dettagliati e individuare le cause che hanno determinato il guasto.

Secondo quanto accertato dalla polizia, che ha aperto un’indagine, in realtà l’ascensore non sarebbe precipitato ma ha avuto solo un «disallineamento» di un paio di metri dopo che i due operai saliti al piano terra avevano schiacciato il pulsante per raggiungere il secondo piano.

Le prove effettuate successivamente al guasto dalla ditta incaricata della manutenzione dell’impianto non hanno fatto emergere guasti evidenti. L’ascensore è stato infatti rimesso in funzione e ha regolarmente raggiunto i piani senza intralci.

Un dramma analogo se non peggiore era avvenuto pochi giorni fa a Pisa all’interno di un condominio privato, in via Landi, sempre in zona Cisanello, lo scorso 20 giugno: l’ascensore, la cui cabina era occupata da alcuni condomini, precipitò per diversi metri. In quell’occasione furono tre le persone ferite, e in modo grave.

All’interno dell’ospedale pisano, invece, lo scorso 1 giugno aveva perso la vita l’autista di un bus navetta che si era ribaltato. Dieci in tutto i feriti.

Tag:,

Domenico Coviello

Domenico Coviello

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.