Era stato eletto il 14 giugno

Pietrasanta, il neo sindaco Mallegni (Forza Italia) sospeso dalle sue funzioni

di Sandro Addario - - Cronaca, Politica

Stampa Stampa
Silvio Berlusconi e Massimo Mallegni durante la campagna elettorale a Pietrasanta

Silvio Berlusconi e Massimo Mallegni durante la campagna elettorale 2015 a Pietrasanta

PIETRASANTA (Lu) – Il neo eletto sindaco di Pietrasanta (Lu) Massimo Mallegni (Forza Italia) è stato sospeso dalle sue funzioni. Lo ha deciso oggi 3 luglio il prefetto di Lucca Giovanna Cagliostro, in applicazione della legge Severino. Il suo legale ha già annunciato ricorso al Tribunale di Firenze.

Mallegni (già sindaco per due mandati dal 2000 al 2010) era stato rieletto sindaco del comune della Versilia nel ballottaggio del 14 giugno scorso – alla guida della Lista civica «Pietrasanta prima di tutto» – che lo aveva visto superare il candidato del centro sinistra Rossano Forassiepi. Nel 2006 Mallegni venne arrestato e restò in carcere 39 giorni, nell’ambito di un’inchiesta su presunti illeciti e poi assolto.

«Restava una condanna, sospesa con la condizionale, per un reato minore, un abuso d’ufficio» spiega l’avvocato Sandro Guerra, legale di Mallegni. «Una condanna, per un reato comunque già prescritto, – aggiunge il legale – contro la quale avevamo presentato appello. L’udienza, già rinviata, doveva tenersi il 30 giugno scorso e invece è stata rinviata nuovamente, d’ufficio, al 30 giugno 2016». Da qui la decisione del prefetto di Lucca di sospendere il sindaco dalle sue funzioni, ai sensi della legge Severino.

Nel frattempo le sue funzioni saranno svolte dal vicesindaco Daniele Massai.

 

 

Tag:, ,

Sandro Addario

Sandro Addario

Commenti (1)

  • firenze

    |

    questa severino secondo me è incostituzionale, non rispetta la volontà del popolo

    Rispondi

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.