Se ne erano perse le tracce da una settimana

Firenze, bloccato alla stazione un uomo condannato per matricidio

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Gesto di umanità della Polfer di Santa Maria Novella

L’intervento della Polfer è avvenuto alla stazione di Santa Maria Novela

FIRENZE – Era fuggito da una casa di cura psichiatrica a Saline Joniche (Reggio Calabria), dove era ricoverato dopo essere stato condannato per aver ucciso la madre.

L’uomo, però, 39 anni, di Reggio Calabria, è stato identificato e bloccato dagli agenti della polizia ferroviaria (polfer) alla stazione ferroviaria di Santa Maria Novella.

La notizia è stata resa nota oggi 6 luglio. Il 39enne aveva fatto perdere le proprie tracce in Calabria il 1 luglio scorso. Secondo quanto spiegato dai parenti nella denuncia di scomparsa, senza l’assunzione di farmaci avrebbe potuto assumere nuovamente comportamenti violenti.

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.