Nei primi 6 mesi del 2015

Firenze: prezzi delle case in calo dell’1,9%. Sul mercato immobiliare quotazioni in ribasso

di Redazione - - Cronaca, Economia, Primo piano, Top News

Stampa Stampa
Imu sulle seconde case e mini-Imu sull'abitazione principale

Firenze, continuano a flettere le quotazioni delle case

FIRENZE – Continuano a calare i valori di compravendita delle abitazioni a Firenze nei primi sei mesi di quest’anno: secondo l’Osservatorio immobiliare di Nomisma, il calo è del -1,9% medio, mentre i divari medi tra prezzi richiesti e prezzi effettivi si attestano sul 15%.

Le tempistiche medie di contrattazione si attestano intorno a 7,5 mesi. Stazionari i canoni di locazione (+0,1%), con una contrazione dei tempi medi, tornati al di sotto dei 3 mesi. Andamenti in linea col comparto per il mercato fiorentino di box e garage.

Il mercato direzionale e commerciale fa segnare un calo delle quotazioni per compravendite e locazioni. Le previsioni per il prossimo semestre, secondo Nomisma, «indicano il proseguimento della fase di incertezza»: tuttavia «all’interno del mercato residenziale fiorentino – dicono i ricercatori – si attende una ripresa più marcata del numero di compravendite e di locazioni».

Complessivamente, a livello nazionale, l’analisi del secondo Osservatorio immobiliare 2015 di Nomisma è stata condotta su 13 grandi città (Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Padova, Palermo, Roma, Torino e Venezia). L’atteso irrobustimento della ripresa del mercato immobiliare nel corso del primo semestre dell’anno, spiegano da Nomisma, non si è verificato e le performance del settore somigliano più a un rimbalzo ciclico piuttosto che a una reale ripresa.

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.