L'episodio avvenne lo scorso 22 giugno

Firenze, Ponte Vecchio: venditore abusivo lanciò spranga contro i vigili. Condannato a 10 mesi

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
L'udienza al tribunale di Arezzo, la donna ha patteggiato due anni

Condanna per l’uomo che tirò una spranga di ferro addosso ai vigili

FIRENZE – E’ stato condannato a 10 mesi di carcere il marocchino che alcuni giorni fa, lo scorso 22 giugno, lanciò una spranga di ferro contro i vigili urbani in un controllo antiabusivismo vicino al Ponte Vecchio. Lo ha deciso il giudice Barbara Bilosi concludendo un processo in rito abbreviato tenutosi oggi 9 luglio a Firenze.

Il pm aveva chiesto 8 mesi per resistenza a pubblico ufficiale ma il giudice non ha riconosciuto le attenuanti generiche e ha alzato la pena a 10 mesi. L’uomo, 37 anni, abitante in Oltrarno con moglie e due figli, ha regolare permesso di soggiorno ed è incensurato.

Rimasto senza lavoro, si era messo a vendere poster e stampe ai turisti. Il 22 giugno scorso si era posizionato con la sua merce al Ponte Vecchio e incorse in un controllo della polizia municipale. Scappò inseguito tra due ali di folla.

In un vicolo raccolse il pezzo di ferro con cui minacciò i vigili, lanciandoglielo anche contro. Poi venne raggiunto, bloccato e arrestato in un parapiglia in cui due vigili rimasero feriti. Il suo difensore, avvocato Alessia Ratti, farà appello contro la mancata sospensione della pena decisa dal giudice. Al momento il marocchino deve continuare ad osservare l’obbligo di firma.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.