Raccolti oltre 250 mila euro di fondi

Firenze, Battistero: il restauro fa tornare i colori originali

di Redazione - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
Battistero1

Il Battistero di San Giovanni a Firenze

FIRENZE – Le superfici del Battistero di San Giovanni torneranno a splendere dei loro colori originali. Questo uno degli obiettivi fondamentali del maxi restauro del monumento, in corso fino all’autunno di quest’anno.

In pratica la superficie del Battistero sarà più luminosa: questo lavoro, dal 2016, sarà ripetuto ogni anno, a cura dei tecnici dell’Opera di Santa Maria del Fiore. Lo ha annunciato oggi 10 luglio il presidente dell’ente, Franco Lucchesi.

«Da 70 anni anni questo tipo di operazione non veniva fatta – ha spiegato -, ora diventerà ordinaria. Si tratta dello stesso tipo di manutenzione che facciamo con le superfici della cattedrale e del campanile di Giotto. Adesso si aggiungerà anche il Battistero». Lucchesi ha inoltre spiegato che il colore dei marmi del Battistero «non sarà bianchissimo, né uniforme: sia perché i colori originali non erano particolarmente candidi, sia, per il secondo aspetto, perché sono stati usati marmi diversi».

Complessivamente, è stato poi reso noto, sono stati raccolti a Firenze oltre 250 mila euro per il restauro del celeberrimo monumento. La somma è stata raggiunta grazie alla raccolta fondi lanciata alcuni mesi fa da Unicoop Firenze. Come è stato spiegato oggi da Franco Lucchesi e dalla presidente del consiglio di sorveglianza della cooperativa, Daniela Mori, sono state oltre 15 mila le persone coinvolte. Più del 50% di coloro che hanno contribuito hanno donato almeno 10 euro, ma c’è anche chi ne ha dati 50. E, oltre ai 200mila euro totali frutto dell’operazione di fundraising e donate dai partecipanti alla campagna, Unicoop ne ha aggiunti altri 50 mila di fondi propri.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.