Sopralluogo con Nardella ai Cantieri di Novoli

Firenze tramvia, il viceministro Nencini assicura: linee 2 e 3 pronte entro il 2017

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa
Due tram della linea 1, l'unica attiva a Firenze

Due tram della linea 1, l’unica attiva a Firenze

FIRENZE – Nonostante i ritardi nei lavori, le linee 2 e 3 della tramvia di Firenze entreranno in funzione entro la fine del 2017, con uno slittamento di appena qualche mese rispetto alle previsioni iniziali. Lo hanno garantito il sindaco di Firenze Dario Nardella e il viceministro per le infrastrutture Riccardo Nencini, oggi protagonisti di un blitz in uno dei cantieri più problematici per la viabilità fiorentina, quello di Novoli, alla periferia nord della città. Proprio in queste settimane era stato riscontrato un nuovo rallentamento nei lavori, con pochissimi operai in servizio nei cantieri. Inoltre, come ha spiegato Nencini, “oggi chiudiamo un accordo a vantaggio dei cittadini che prevede la liberazione delle aree, finora bloccate, appartenenti a Ferrovie: le imprese incaricate di fare i lavori della tramvia potranno accedervi e realizzare quello che devono per andare avanti con gli interventi”.

NENCINI – Quanto alle tempistiche di realizzazione il viceministro ha detto che “l’accordo prevedeva per la linea due il termine a fine 2016, per la linea 3 fine 2017. Sulla linea 3 pare che ci sia il mantenimento del cronoprogramma previsto, ma lo verificheremo mese dopo mese, sulla linea 2, invece, si sta manifestando un ritardo di 5-6 mesi. Il lavoro che facciamo oggi è teso non solo a bloccare quel ritardo, ma a provare a recuperare anche questi 150 giorni che ad oggi si sono accumulati”. Secondo gli ingegneri, dunque, l’entrata in esercizio della linea 2 dovrebbe essere fissata a luglio 2017 e quella della linea 3 a ottobre 2017.

NARDELLA – Sullo svolgimento dei lavori ha parlato Nardella: “Abbiamo avuto rassicurazioni dalle ditte: qui a Novoli libereranno una corsia dai cantieri prima dell’inizio anno scolastico per fluidificare il traffico e verràdato un supporto ai commercianti direttrice con il completamento della pavimentazione. Ci sarà il raddoppio delle squadre in servizio. Sulla linea 2 avremo un ritardo massimo di 6 mesi, che sono tollerabili, rispetto alle nostre esigenze. Ci aspettiamo che tutti mantengano le promesse prese anche di fronte al governo. Non è tollerabile che si trovino di sabato 2 operai su un cantiere lungo un km. Noi come amministrazione saremo vigili perché i disagi che subisce la città devono essere ridotti al minimo”. Non sono però stati presi impegni, a quanto si è finora appreso, per un incremento dei lavori durante il weekend. Nel corso del blitz sui cantieri si sono affacciati anche alcuni esercenti e residenti: “Speriamo bene – ha detto qualcuno di loro – qua da mesi non si vede nessuno”.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.