Dal 23 al 26 settembre, diretto da Giorgio Battistelli

Firenze, Teatro Verdi: ecco l’edizione 2015 di «Play it!», finestra sulla musica contemporanea

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
Teatro Verdi festeggi i 160 anni

Il Teatro Verdi

FIRENZE – Compositori affermati e nuovi talenti della musica contemporanea italiana si daranno appuntamento al Teatro Verdi dal 23 al 26 settembre per «Play It!», festival giunto alla quarta edizione.

Prodotto dalla Fondazione ORT e diretto da Giorgio Battistelli, il festival vuole essere una finestra sul meglio della musica contemporanea italiana. Il titolo «Play It!» intende unire l’invito perentorio a suonare e il senso del gioco (play) e del divertimento, con un’allusione anche alla sigla del nostro Paese (It, appunto).

Per quattro giornate il Teatro Verdi di Firenze sarà animato da incontri, approfondimenti, dibattiti, premiazioni e concerti che vedranno alternarsi più generazioni di interpreti e compositori, col lodevole intento di promuovere il confronto e lo scambio. Questi i 21 protagonisti della quarta edizione: Claudio Ambrosini, Francesco Antonioni, Gilberto Bosco, Emanuele Casale, Pier Paolo Cascioli, Carmine Emanuele Cella, Azio Corghi, Francesco Filidei, Marcello Filotei, Marta Gentilucci, Marco Lena, Andrea Manzoli, Giacomo Manzoni, Mauro Montalbetti, Vittorio Montalti, Luca Mosca, Lorenzo Pagliei, Alessandra Ravera, Lucia Ronchetti, Alessandro Solbiati, Daniela Terranova. Meno di un quarto le donne, a dimostrazione che quello della composizione di musica d’arte è un mondo ancora molto maschile; ma speriamo nelle nuove generazioni.

Il festival inanella 16 prime assolute, 3 prime nazionali e 8 commissioni esclusive ORT. Emergeranno percorsi compositivi molto diversi tra loro, esaltati dalla sensibilità interpretativa di ottimi musicisti quali Luigi Attademo, Paolo Carlini, Francesco Dillon, Roberto Fabbriciani, Flavio Giuliani, Luca Mosca, oltre che dall’attore Riccardo Massai.

Sul podio si alterneranno i direttori Marco Angius, Francesco Lanzillotta, Luca Pfaff e Daniele Rustioni (direttore principale dell’ORT alla sua prima gradita presenza a Play It!). Tra i veterani del festival troviamo Emanuele Casale, Marcello Filotei e Marco Lena, presenti a tutte le edizioni, mentre sono cinque i debuttanti assoluti, ovvero Pier Paolo Cascioli, Marta Gentilucci, Vittorio Montalti, Luca Mosca e Lorenzo Pagliei.

Come tutti gli anni, «Play it!» assegnerà un premio alla carriera; il compositore prescelto quest’anno è Claudio Ambrosini.

Teatro Verdi (via Ghibellina 99, Firenze)

Dal 23 al 26 settembre

«Play it!». La musica forte dell’Italia. Quarta edizione

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.