Sousa carico: «Sono fiero dei miei giocatori, anche se è mancato il gol»

Fiorentina: solo 0-0 con gli ungheresi del Gyor. Ilicic già in forma. E sabato giocherà Pepito Rossi

di Massimiliano Mugnaini - - Sport

Stampa Stampa
Josip Ilicic è già in grande forma

Josip Ilicic è già in grande forma

FIRENZE. Due squadre diverse, con una completa rivoluzione nell’intervallo. Un po’ di big in campo dall’inizio, gli altri (tranne Pepito Rossi rimasto come previsto ancora a riposo ma pronto a debuttare sabato contro il Parma come anticipato da Paulo Sousa«) nella ripresa. Nessun gol né nel primo tempo né nel secondo quando però la Fiorentina, contro i rudi ungheresi del Gyor Gyirmot si è decisamente espressa meglio.

ILICIC. Soprattutto per l’ingresso in campo di Josip Ilicic, che sembra già il viola più in forma. Splendido il gioco di gambe che gli ha consentito di colpire il palo (di destro, non certo il suo piede) a inizio ripresa. Ma lo sloveno ha fatto impazzire in diverse circostanze la retroguardia magiara: è il caso di dire che gli è mancato soltanto il gol, anche perché non è riuscito a sfruttare le due punizioni dal limite che si era conquistato. Ma è stato forse il solo neo: la speranza è che resti così in forma anche quando si farà sul serio.

DIAKHATE’. Per il resto, a parte la conferma di come il centrocampista Diakhatè abbia grandi colpi e sia di gran lunga in migliore dei giovani viola portati in ritiro, pochi spunti: anche per l’atteggiamento chiaramente ostruzionistico del Gyor, incredibilmente preoccupata del risultato: dopo il successo per 2-1 di sabato scorso sulla Roma, i magiari cercavano evidentemente un’altra impresa, ma hanno finito per giocare 90 minuti schiacciati in difesa: alla Fiorentina è servito per testare le soluzioni offensive, molto meno per la difesa.

GOMEZ. Ciò nonostante, Gomez non ha segnato né si è mai reso pericoloso, confermandosi in ritardo di condizione come normale per uno della sua stazza a inizio stagione. Paulo Sousa l’ha comunque mandato in campo dall’inizio: segno evidente che nonostante la trattativa con i turchi del Besiktas resti ben avviata, per adesso il tecnico portoghese continua a ritenerlo un giocatore che fa parte della rosa.

SOUSA. Come confermano anche le sue dichiarazioni del post-gara. «Mario è un giocatore nostro, vogliamo metterlo sempre in condizione di fare bene davanti, sta lavorando tantissimo in questi giorni. È concentrato sulla Fiorentina, fino a quando sarà qui lavoreremo insieme».

AMORE. Ma Sousa è carichissimo. Lo confermano le sue altre parole. «Sono innamorato di tutti i miei giocatori, per come stanno lavorando e per come si stanno mettendo in mostra in questo ritiro. Oggi abbiamo avuto il controllo della partita, contro una squadra fisicamente forte e decisamente più avanti nella preparazione. Ci è mancato solo il gol».

SEPE. Infine, le esternazioni dell’allenatore su Luigi Sepe, che è già arrivato a Moena, ma non è ovviamente sceso in campo. «Sul portiere prenderemo una decisione ad inizio del campionato, non cambierò idea dopo un errore. Se poi il momento di forma si abbasserà, sicuramente ci sarà spazio per l’altro estremo difensore.

FORMAZIONI. Nell’amichevole primo tempo viola schierati dal tecnico portoghese con il 4-3-3: Tatarusanu; Tomovic, Bagadur, Savic, Alonso; Capezzi, Bangu, Borja Valero; Joaquin, Gomez, Bernardeschi. Questa, invece, la squadra viola che è scesa in campo nella ripresa (3-5-2): Lezzerini; Camporese, Gonzalo, Hegazy; Fazzi, Vecino, Bakic, Diakhate, Bittante; Ilicic, Rebic. Da segnalare l’uscita di Bakic per infortunio (non grave): al suo posto Petriccione.

CARPI. Il ritiro a Moena continua (al ritmo di due sedute al giorno,ma domani al mattino è previsto riposo) fino a sabato quando ci sarà la terza e ultima amichevole in Trentino: stavolta contro il Carpi che il prossimo anno giocherà in serie A e che oggi, ha perso contro l’Inter in amichevole. Salirà dunque il livello degli avversari, in attesa della tournèe americana che scatterà all’inizio della prossima settimana.

Tag:, ,

Massimiliano Mugnaini

Massimiliano Mugnaini

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.