Stamani i funerali

Firenze, moda: è morta Loretta Caponi, regina del ricamo

di Redazione - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
Loretta Caponi

Loretta Caponi

FIRENZE – Si è spenta giovedì scorso, all’età di 91 anni, Loretta Caponi, fondatrice dell’atelier-laboratorio fiorentino specializzato nella lavorazione di raffinati corredi e biancheria. Da oltre 40 anni la bottega firma i corredi di regnanti ed emiri, oltre a eleganti camicie da notte in seta e lino che hanno affascinato star internazionali del cinema e dello spettacolo, come Madonna e Trudie Styler, la moglie di Sting.

Tra i must la camicia da notte arricciata al collo al punto smock e quelle ispirate agli anni Trenta, oltre ai preziosi pizzi lavorati a mano nella bottega di piazza Antinori. Proprio nel negozio è conservato un archivio che racchiude tutto il patrimonio creato negli anni da Loretta Caponi, un lavoro seguito oggi con passione dalla figlia Lucia.

Loretta Caponi aveva imparato da giovane l’arte del ricamo, acquisendo negli anni una clientela internazionale grazie al suo spirito imprenditoriale. Nata a Fiesole, ha sempre frequentato attivamente il mondo della cultura fiorentina, assieme al marito, il pittore Dino Caponi. Il funerale si è svolto oggi 18 luglio nella Chiesa di San Salvatore al Monte, a Firenze.

«È stata uno dei simboli dell’artigianalità artistica fiorentina, conosciuta e apprezzata in tutto il mondo – ha sottolineato il sindaco Nardella -. Con la sua morte scompare un pilastro della storia di Firenze. Loretta Caponi ha svolto un ruolo di primo piano per valorizzare la nostra città e proprio per questo, nel 2012, è stata insignita del premio Porcellino che io stesso le consegnai durante la tradizionale cerimonia al Mercato Nuovo».

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.