Lunedì i primi aiuti europei

Grecia: Tsipras vara il rimpasto di governo. Sostituiti i dissidenti

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa

grecia-referendum-2015

ATENE – Dopo che il Parlamento ha dato il via libera alle prime riforme chieste dall’Eurozona per avviare i negoziati,  il premier Alexis Tsipras – come previsto –  ha varato il rimpasto di governo. Escono di scena ministri e viceministri dell’ala radicale di Syriza che avevano contestato l’accordo raggiunto dal primo ministro a Bruxelles.

Al posto del ministro per l’energia e leader di “Piattaforma di Sinistra”, Panagiotis Lafazanis  arriva Panagiotis Skourletis, prima ministro del Lavoro. Panagiotis Nikoloudis, con il rango di ministro,  guiderà un “Comitato speciale per la corruzione” . Tryfon Alexiadis subentra, come viceministro delle Finanze arriva , a Nantas Valavani . Nuovo viceministro della Difesa è Dimitris Vitsas, che rimpiazza Kostas Isychos. Due ministri cambiano dicastero: Panos Skourletis dal ministero del Lavoro andrà a quello dell’Energia, Giorgos Katrougalos dalla Riforma amministrativa al Lavoro e Christophoros Vernardakis sostituirà Katrougalos dalla Riforma amministrativa.

Intanto dalla Germania, arriva il voto positivo del parlamento tedesco, il Bundestag sul salvataggio della Grecia. Lunedì le banche riapriranno e si archivierà anche il rischio più grande, cioè il default, perché per allora sarà arrivato il prestito ponte da 7,16 miliardi di euro con cui il Governo pagherà gli arretrati al Fmi e la rata della Bce in scadenza il 20 luglio.

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.