Denunciata una donna di 53 anni

Pisa, sequestrata casa famiglia: ospitava anziani non autosufficienti

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Pisa, sigilli a casa famiglia

Pisa, sigilli a una casa famiglia (foto Nas dei carabinieri)

PISA – Era in apparenza una struttura autorizzata a operare come casa famiglia. Ma quando nella mattina di oggi, 18 luglio, è scattato il controllo di carabinieri del Nas di Livorno e del comando di Pisa, e di personale della Asl pisana, sono stati trovati all’interno 7 anziani con difficoltà motorie e non autosufficienti.

Per la struttura, situata a Barbaricina, un quartiere di Pisa, e che, secondo quanto spiegato, avrebbe potuto ospitare solo persone in grado di badare a se stesse, è così scattato il sequestro.

Denunciata inoltre la donna che gestiva la casa famiglia, una 53enne romena, a cui è stato contestato tra l’altro di aver esercitato abusivamente la professione di infermiere in assenza di titolo abilitativo riconosciuto dallo Stato.

Gli investigatori, in virtù della mancanza di personale titolato per accudire gli anziani degenti, e dell’assenza di requisiti strutturali nella casa famiglia quali quali bagni assistiti, ascensore, ausili corrimano e altro, hanno ipotizzato una condizione di abbandono nei confronti degli ospiti.

Alla donna che gestiva la struttura, inoltre, è stato contestato di aver somministrato farmaci agli anziani, pur non avendo un titolo di infermiera riconosciuto in Italia. Dopo il sequestro della casa famiglia, i degenti sono stati ricollocati in altre strutture.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.