Anche un gol di Joaquin e un palo di Vecino nella prima partita negli Usa

Fiorentina-Paris Saint Germain: 2-4. Ma Pepito Rossi entra, segna e suscita grandi speranze

di Paulo Soares - - Primo piano, Sport

Stampa Stampa
Pepito Rossi oggi era a Coverciano

Pepito Rossi: si è procurato un rigore, trasformandolo in gol dopo aver spiazzato Sirigu

HARRISON (New Jersey) – Pepito Rossi c’è. E segna anche un gol, su rigore, spiazzando Sirigu, portiere della nazionale italiana ma tesserato per i parigini. E’ questa la nota più positiva della partita che i viola perdono 4-2 contro il Paris Saint Germain al Red Bull Arena di Harrison. Più robusta tecnicamente, più affiatata e più avanti nella preparazione la formazione francese di Blanc. Ma la Fiorentina riesce a tenere il campo a tratti anche dignitosamente, anche se si affida a una formazione tendenzialmente giovane che non può essere quella “vera”. Con Mario Suarez, in arrivo dall’Atletico Madrid nell’affare che ha portato Savic in Spagna, e con Milinkovic, praticamente già preso, il centrocampo potrà migliorare parecchio. La difesa non ha convinto. I primi due gol francesi sono stati errori in fotocopia di una coppia sconcertante: l’egiziano Hegazy e il giovane Bagadur. No, così non va. Ma è inutile stare a fare processi e stilare giudizi cattivi in una partita come questa, in pieno rodaggio. Rallegriamoci invece per il fatto che Pepito Rossi, in campo per una ventina di minuti (recupero compreso), abbia giocato con autorità. E senza paura. Non ha evitato i contrasti e il piede sapiente è sempre quello. Male, invece, Gomez. Mario è apparso  fuori fase e probabilmente ancora indietro nella preparazione. Il trasferimento in Turchia pare tutt’altro che improbabile. Ma dopo tante cessioni, i tifosi si aspettano un grande arrivo. Aspettiamo.

MATUIDI – Ma intanto vediamo i gol. Francesi in vantaggio al 36′ con Matuidi che, su cross dalla sinsitra di Van der Wiel, sorprende la difesa viola. Che si fa bucare anche cinque minuti dopo (altro “arrosto” di Hegazy e Bagadur): Matuidi serve Augustin che trova un diagonale sul Tatarusanu è battuto.

JOAQUIN – Nel secondo tempo, dopo alcuni cambi, la Fiorentina sembra più aggressiva. E trova il gol (un bellissimo gol) al 15′ che da fuori area indovina un tiro che va a finire nell’angolo alla sinistra della porta francese. Ma è pproprio nel momento migliore della Fiorentina che, al 23’, arriva il terzo gol del Psg con Ibrhaimovic: che al volo batte Tatarusanu su cross dalla sinistra di Lucas

PEPITO – Non basta. Passano pochi minuti e, al 30’, arriva anche il quarto gol subito dai viola,  è ancora Augustin che con un tiro centrale batte Tatarusanu. Indeciso il portiere romeno, quasi subito sostituito dal giovane Lezzerini. E nel tourbillon di cambi entra anche Pepito Rossi. Che si fa notare quasi subito: batte bene una punizione intercettata in area, con la mano, da Aurier. Rigore. Pepito va sul dischetto senza emozione: spiazza Sirigu (subentrato a Trapp) e segna. Grande entusiasmo fra i pochi sostenitori viola sugli spalti del Red Bull Arena, ma esultanza anche in panchina: Sousa capisce che, con Pepito in campo, può essere tutta un’altra cosa.

BENFICA – Va ancora vicina al gol, la Fiorentina. Bisogna segnalare un palo di Vecino. Ma il risultato non cambia. La sconfitta, contro questo Psg, ci può stare. Ma ora si aspettano progressi nella notte fra venerdì 24 e sabato 25 luglio contro il Benfica. Soprattutto si aspetta la conferma di Pepito Rossi e della sua condizione fisica apparsa assai buona.

Formazioni

FIORENTINA: Tatarusanu (dal 28’ st Lezzerini), Bagadur, Hegazi, Basanta, Fazzi, Vecino (dal 28’ st Capezzi), Badelj (Borja Valero dal 1’ st), Alonso (Joaquin dal 10′ st), Diakhate (Babacar dal 1’ st, dal 28’ st Rossi), Gomez (Bernardeschi dal 1’ st), Rebic (dal 28’ st Ilicic). All. Sousa
PSG: Trapp , Van der Wiel, Kimpembe, Aurier, Maxwell, Ongenda, Rabiot, Matuidi, Augustin, Ibrahimovic, Lucas. A disp: Douchez, Sirigu, Maignan, Stambouli, Marquinhos, Bahebeck, Digne, Verratti, Sabaly. All. Blanc

Marcatori: nel primo tempo al 36′ Matuidi e al 41′ Augustin; nel secondo tempo al 15′ Joaquin, al 23′ Ibrahimovic, al 30′ Augustin e al 32′ Rossi (su rigore).

Tag:, , ,

Paulo Soares

Paulo Soares

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.