Lunedì 3 agosto alle 21.15

Gli Inti-Illimani chiudono la 68ª Estate Fiesolana

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
Gli Inti-Illimani

Gli Inti-Illimani nella formazione che si esibirà al Teatro Romano di Fiesole

FIRENZE – Al Teatro Romano di Fiesole gli Inti-Illimani chiudono la 68a edizione dell’Estate Fiesolana.

Ambasciatori della cosiddetta Nueva Cancion Chilena prima e di una personale interpretazione della world music andina poi, gli Inti-Illimani sono diventati popolarissimi a livello mondiale oltre 40 anni fa, come simbolo della resistenza alla dittatura di Pinochet, che cancellò la democrazia in Cile col colpo di stato militare dell’11 settembre 2013. In occasione del 40° anniversario del golpe si sono esibiti a Firenze in un concerto affollatissimo di pubblico. Ora propongono uno spettacolo-evento di presentazione del loro nuovo album «Teoria de Cuerdas». L’esibizione condurrà lo spettatore in un viaggio attraverso il tempo e lo spazio, fra la dimensione del ricordo e quella dell’attualità, che vede emergere gli Inti-illimani ancora oggi come una delle band più importanti della scena world mondiale. A composizioni ispirate alla tradizione andina se ne affiancano altre caratterizzate dall’orchestrazione di temi originali, con testi di Pablo Neruda e Rafael Alberti e musiche di Violeta Parra, Víctor Jara o Atahualpa Yupanqui.

Il parco strumentale è vario e comprende quelli provenienti dalla tradizione popolare: chitarra, tiple, charango, cuatro, sikus, quena, rondador, bombo leguero, zampoña, maracas, guiro, quijada e pandereta, e insieme strumenti tipici della musica “colta” d’origine europea come violoncello, contrabbasso e violino.

Teatro Romano di Fiesole (via Portigiani, 3), lunedì 3 agosto, ore 21.15: Inti-Illimani in concerto

Info 055.667566 – 055 5961293 (orario 10/18.30) www.bitconcerti.itwww.estatefiesolana.it

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.