Nella zona di piazza Indipendenza

«Shoefiti» a Firenze: scarpe appese per strada. La strana moda tra arte e inciviltà

di Sergio Tinti - - Cronaca

Stampa Stampa
«Shoefiti» a Firenze in via di Barbano

Scarpe appese a un filo a Firenze:una moda pericolosa

FIRENZE – «Shoefiti made in Florence». Si potrebbe chiamare così la discutibile moda di lanciare in aria scarpe attaccate da una coppia di lacci, finché non restano appese ad un cavo elettrico in mezzo ad una strada. Una «passione» importata dall’America in Europa già da tempo e che non accenna a diminuire.

È il caso di un paio di scarpe che a Firenze, negli ultimi giorni, fanno bella mostra di sé all’angolo tra via di Barbano e via Giuseppe Dolfi, nella zona tra piazza Indipendenza e la Fortezza da Basso, come testimoniano le foto che pubblichiamo. Non è il primo caso a Firenze e, temiamo, neppure l’ultimo.

«Shoefiti» a Firenze in via di Barbano

«Shoefiti» a Firenze in via di Barbano

La chiamano «manifestazione di folklore adolescenziale», un termine con cui troppo spesso si giustifica tutto. Il nome «Shoefiti» è la sintesi tra «shoe» (scarpa) e graffiti. Insomma niente di diverso da una rispettabile espressione artistica.

Per adesso si tratta «solo» di un paio scarpe, ma domani? Non bastavano nelle nostre città i discutibili graffiti tracciati su muri, edifici, vagoni ferroviari e metropolitane? Ora dovremo abituarci a convivere anche con le scarpe appese in aria per la strada?

Se alle forze dell’ordine spetta il compito di vigilare, i cittadini hanno quello di segnalare «presenze» come queste. Qualche paio di scarpe appese sopra la testa destano solo curiosità nei passanti, ma per conducenti di auto e moto saranno fonte certa di distrazione. Con conseguenze facilmente immaginabili anche ai fini della sicurezza stradale.

 

 

Tag:,

Sergio Tinti

Sergio Tinti

già Comandante Polizia Stradale della Toscana
sergio.tinti@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.