Stamani 9 agosto

Arezzo, tragedia in un agriturismo: precipita e muore dopo il cedimento del solaio

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118

Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118

PIEVE SANTO STEFANO (AREZZO) – Un uomo di 51 anni, Andrea Rossi, di Greve in Chianti, è morto nella prima mattina di oggi 9 agosto, poco prima delle 8, in un agriturismo di Pieve Santo Stefano (Arezzo).

Parente del proprietario dell’agriturismo, era salito nel solaio della struttura per estirpare un nido di calabroni con l’insetticida, ma la pavimentazione ha ceduto all’improvviso e Rossi è precipitato di sotto. Da quanto è stato ricostruito, l’uomo dopo essere caduto giù è rimasto infilzato da un palo ed è deceduto sul colpo. Il 118 è intervenuto per accertare il decesso, sul posto anche i carabinieri.

AGGIORNAMENTO ORE 18.47

L’incidente e’ accaduto all’interno di un casolare a Ca’ di Cerchione, località nel comune di Pieve Santo Stefano (Arezzo) e non, come era emerso in un primo momento, all’interno dell’agriturismo di proprietà di un parente della vittima. Il 51enne deceduto, Andrea Rossi, si trovava in Valtiberina per una vacanza. La sua famiglia è originaria della zona e da qualche tempo avevano deciso di acquistare una casa da ristrutturare nel piccolo angolo del comune di Pieve Santo Stefano posto al confine con la Romagna. La tragedia si è consumata in pochi minuti. L’allarme è scattato subito dopo l’accaduto alle 7.45 di questa mattina e a lanciarlo è stata la proprietaria di un agriturismo che vive nelle vicinanze. Sul posto sono arrivati i sanitari del 118 i quali però non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’uomo. Sono in corso indagini da parte dei carabinieri.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.