Il 15 e 16 agosto ingresso a prezzo speciale: 5 euro

Firenze, Ferragosto 2015: la piscina di Bellariva riapre dopo la devastazione del nubifragio

di Domenico Coviello - - Cronaca, Primo piano, Top News

Stampa Stampa
L'ingresso della Piscina di Bellariva a Firenze dopo il nubifragio del 1 agosto

L’ingresso della Piscina di Bellariva a Firenze dopo il nubifragio del 1 agosto

FIRENZE – A tempo di record, come promesso, riapre da oggi, giorno di Ferragosto, la piscina comunale «Goffredo Nannini» a Bellariva, dopo i gravissimi danni del nubifragio dello scorso 1 agosto, documentati da FirenzePost.

Per il momento la riapertura è soltanto parziale: «Si potrà nuotare solo nella vasca grande, quella da 50 metri – spiegano dalla piscina -: più che riparati i danni, al momento siamo riusciti a rimuovere alberi, detriti e macerie per consentire almeno questa parziale ripartenza dell’attività».

Oggi, sabato 15 agosto, e domani 16 agosto, prezzo speciale per i fiorentini che, rimasti in città per il fine settimana di Ferragosto, vorranno farsi un tuffo in vasca e rinfrescarsi un po’: l’ingresso costerà 5 euro a persona durante tutto l’orario di apertura: dalle 10 del mattino alle 19 (info: 055-6266007).

Piscina di Bellariva, i danni del nubifragio del 1 agosto alla vasca piccola

Piscina di Bellariva, i danni del nubifragio del 1 agosto alla vasca piccola

Lo scorso 1 agosto, esattamente due settimane fa, un violento nubifragio colpì molto duramente Firenze e in particolare la zona di Bellariva, del lungarno Aldo Moro dove ha sede la piscina Nannini, dell’Albereta e dell’Anconella, dall’altra parte dell’Arno. A caldo, ma la stima è provvisoria, sono stati calcolati da Palazzo Vecchio un minimo di 20 milioni di euro di danni in città: alberi, soprattutto i pini di Bellariva e del lungarno, sradicati e abbattuti, tetti scoperchiati, le strutture metalliche volate via.

Anche e soprattutto la piscina di Bellariva fu colta in pieno dalla bomba d’acqua, grandine e vento: la vasca piccola, in particolare, a causa del soffitto distrutto dagli alberi caduti, rischia di restare impraticabile ancora a lungo. Il parco, ridotto a un cumulo di tronchi abbattuti, rami spezzati e rovi, è in via di ripristino. Tanti i fiorentini volontari che, memori della storica prima piscina pubblica di Firenze, sorta a fine anni ’50, stanno dando una mano: soci, genitori, familiari e amici dei giovani iscritti alla Florentia Nuoto Club, la società che insieme alla Rari Nantes gestisce la piscina.

Tag:, , ,

Domenico Coviello

Domenico Coviello

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.