Clamorosa affermazione nel messaggio inviato al Meeting di Rimini

L’allarme del Capo dello Stato, Sergio Mattarella: il terrorismo porta i germi della terza guerra mondiale

di Paolo Padoin - - Cronaca, Politica, Primo piano

Stampa Stampa
Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella

ROMA – E’ più di un monito, il messaggio che il Capo dello Stato, Sergio Mattarella ha  inviato al Meeting di Comunione e Liberazione, che si apre giovedì 20 agosto a Rimini. Infatti dice:  “Il terrorismo alimentato anche da fanatiche distorsioni della fede in Dio sta cercando di introdurre nel Mediterraneo, in Medio Oriente, in Africa i germi di una terza guerra mondiale. Sta alla nostra responsabilità fermarla. Sta a noi prosciugare l’odio, far crescere la fiducia e la cooperazione, mostrare i vantaggi della pace”, sottolinea il capo dello Stato. Che prosegue: “L’Europa ha il compito di grande rilievo perché il dialogo tra le religioni monoteiste può svilupparsi già all’interno delle nostre società, divenute plurali e multietniche”.

RIMINI – Si tratta della 36esima edizione del Meeting, che si concludera’ mercoledi’ 26 agosto. La kermesse ciellina, alla quale interverrà anche il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, quest’anno ha adottato come titolo un verso del poeta Mario Luzi: “Di che e’ mancanza questa mancanza, cuore, che a un tratto ne sei pieno?”. Nei grandi spazi della Fiera (la manifestazione si estende su 127.000 metri quadrati coperti dove sono attesi 800.000 visitatori) e’ prevista un’ampia serie di eventi e una partecipazione di tutto rispetto con 218 relatori che interverranno agli incontri della manifestazione.

POLITICI – Sul fronte politico, oltre al premier, che e’ atteso martedi’ 25, sono previsti: Maurizio Martina, ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali; Giuliano Poletti, ministro del Lavoro; Graziano Delrio, ministro dei Trasporti e delle infrastrutture; Paolo Gentiloni, ministro degli Affari esteri; Gian Luca Galletti, ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare; Pier Carlo Padoan, Ministro dell’Economia e delle finanze. Da segnalare la presenza del segretario generale della Cei, Nunzio Galantino. Qualificata anche la presenza di manager tra i quali: il fondatore e presidente di Technogym, Nerio Alessandri; il presidente di Atlantia, Fabio Cerchiai; il direttore esecutivo al Fmi, Carlo Cottarelli; il “re del cachemire”, Brunello Cucinelli; l’amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato Italiane, Michele Mario Elia; l’amministratore delegato di Etihad e vice presidente dell’Alitalia, James Hogan; l’amministratore delegato di Wind, Maximo Ibarra; il presidente della Lega Delle Cooperative, Mauro Lusetti; l’amministratore delegato della Finmeccanica, Mauro Moretti; il presidente della Sea, Pietro Modiano, l’amministratore delegato dell’Enel Francesco Starace; l’ amministratore delegato di Sky, Andrea Zappa.

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.