Firenze, Parco degli animali di Ugnano: «La pensione per cani aprirà anche nelle vacanze invernali»

di Domenico Coviello - - Cronaca

Stampa Stampa
Firenze, una zona del parco degli animali di Ugnano

Firenze, una zona del parco degli animali di Ugnano

FIRENZE – «Visto il successo registrato al Parco degli animali di Ugnano, stiamo valutando di estendere il servizio di accoglienza per i cani i cui padroni vanno in ferie ad altri mesi dell’anno come, ad esempio, il periodo delle vacanze invernali». E’ più di una promessa quella dell’assessore all’Ambiente del Comune di Firenze, Alessia Bettini.

Che arriva sull’onda di un successo: la pensione estiva per gli amici quattro zampe, spiega Palazzo Vecchio in una nota, è stata subissata di richieste da fiorentini e non, fra giugno e agosto. E fa registrare il tutto esaurito fino alla prima settimana di settembre. Sono stati 50 i cani ospitati dal 22 giugno scorso, giorno di inizio del servizio, al 18 agosto scorso. Il 5 % delle richieste sono per il fine settimana, il 60 % per un periodo di 2 settimane e il 35% per un periodo di 3 settimane.

Al Parco degli animali di Ugnano sono stati ospitati finora cani di tutte le tipologie: dal barboncino, al maremmano al meticcio di taglia grossa, e alcuni proprietari hanno addirittura lasciato il giochino e la copertina di casa propria per farli sentire meno soli.

«Questo servizio – ha sottolineato Alessia Bettini – ha l’obiettivo di prevenire il fenomeno degli abbandoni soprattutto a ridosso delle vacanze. Si tratta di un progetto sperimentale che andrà avanti fino alla fine di settembre».

Durante la giornata i cani a pensione escono a passeggio almeno due volte al giorno, e se gli operatori riscontrano compatibilità caratteriali con altri ospiti, vengono fatti socializzare tra loro nell’area di sgambamento. Per l’attività di pensionamento estivo sono stati destinati sei appositi box individuati in una zona del Parco separata rispetto a quella destinata agli ospiti abituali.

Per affidare il proprio cane al Parco degli animali durante le ferie estive i padroni pagano una tariffa, tutto compreso, legata alle fasce Isee: 5 euro (Iva esclusa) per i redditi Isee fino a 5.500 euro, 8 euro per quelli fino a 18.500, 10 euro per quelli fino a 32.500 e 15 euro per i redditi superiori a 32.500 euro. Naturalmente, le spese veterinarie necessarie al benessere degli animali sono conteggiate separatamente. Per informazioni tel. 055-7352018.

Tag:,

Domenico Coviello

Domenico Coviello

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.