Francesi ancora nel mirino del terrorismo islamico

Terrorismo, Francia: spara con il kalashnikov spara, tre feriti sul tgv Parigi – Amsterdam

di Paolo Padoin - - Cronaca

Stampa Stampa
L'arresto dell'attentatore

L’arresto dell’attentatore

ARRAS – Attentato probabilmente di matrice terroristica su un convoglio del Thalys, il treno ad alta velocità che collega Amsterdam con Parigi: un marocchino di 26 anni ha iniziato a sparare con un kalashnikov, ed è stato bloccato da due marines. Ci sono tre feriti, uno grave.

Scrive  «Voix du Nord», quotidiano del nord della Francia:  «i due militari americani hanno sentito il rumore del caricatore dell’arma che veniva inserito nella toilette. L’uomo, poi, è uscito. E poco più tardi è stato bloccato dai due soldati». Sono partiti dei colpi da quel kalashnikov, che hanno raggiunto un cittadino britannico. Con un’arma bianca, invece, l’uomo ha aggredito un americano, l’unico ferito grave.

Nella stazione di Arras, nel nord della Francia, l’aggressore è stato preso in consegna dalla polizia, mentre la società Thalys indicava subito in un tweet che «i viaggiatori sono al sicuro, la situazione è ormai sotto controllo». Addosso, all’attentatore, oltre al kalashnikov, sono stati trovati una pistola automatica e nove caricatori. Il ministro degli Interni Bernard Cazeneuve, che si è recato sul posto, confermando informazioni circolate sui media, riferisce che l’uomo era noto ai servizi segreti francesi, sarebbe stato oggetto di una «scheda di segnalazione» e che l’attacco potrebbe avere «un carattere terrorista». I passeggeri americani – ha proseguito il ministro – «sono stati particolarmente coraggiosi e hanno mostrato grande coraggio in circostanze davvero difficili. Senza il loro sangue freddo avremmo potuto trovarci di fronte a una terribile tragedia».

Dell’ipotesi di terrorismo sembra convinto il premier belga, Charles Michel, che su Twitter scrive: «Condanno l’attacco terrorista sul treno Thalys», mentre un funzionario dell’anti terrorismo europeo riferisce alla Cnn che il responsabile della sparatoria è conosciuto per essere un «simpatizzante islamico».

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.