Ricoverati all'ospedale del Valdarno

Arezzo, biscotti alla marijuana: intossicati zio e nipote di 9 anni

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Biscotti alla cannabis, malore per zio e nipotino ad Arezzo

C’era marijuana nei biscotti: malore per un zio e il suo nipotino di 9 anni

AREZZO – Brutta avventura per un zio e il suo nipotino di 9 anni. L’uomo, quarantenne, e il bambino sono rimasti intossicati dopo aver mangiato biscotti alla marijuana che sarebbero stati confezionati da un amico dell’uomo e, inavvertitamente, destinati a lui.

E’ accaduto nell’Aretino e della vicenda si occupano la polizia del commissariato di Montevarchi (Arezzo). Zio e nipotino sono stati ricoverati all’ospedale del Valdarno e dimessi dopo le cure.

Si sono sentiti male due giorni fa dopo pranzo. Poco prima avevano mangiato i biscotti. Le analisi cliniche hanno riscontrato la presenza nel sangue di tetracannabinoidi e, pertanto, i sanitari hanno immediatamente avvisato gli agenti del commissariato di Montevarchi.

In base alle indagini è emerso che i due, prima di pranzo, avevano mangiato alcuni biscotti confezionati artigianalmente, tra i quali ve ne erano diversi nel cui impasto erano state triturate delle foglie di marijuana.

I biscotti erano stati preparati da un amico di famiglia con la passione della cucina il quale, a suo dire inavvertitamente, li aveva riposti nella stessa scatola poi regalata alla famiglia di amici. Dopo un periodo di osservazione zio e nipote sono stati dimessi dall’ospedale mentre gli agenti hanno provveduto a sequestrare i biscotti alla cannabis ancora rimasti. La vicenda è stata sottoposta al vaglio dell’autorità giudiziaria.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.