Dalla Protezione civile

Toscana, nubifragio il giorno dopo: la situazione provincia per provincia

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Nubifragio a Pisa, viabilità nel caos

Nubifragio a Pisa, viabilità nel caos ieri 24 agosto

FIRENZE – Rispetto ai danni provocati dalla pesante ondata di maltempo di ieri 24 agosto in Toscana, ecco un aggiornamento della situazione provincia per provincia, come reso noto dalla sala
operativa della Protezione Civile regionale.

Provincia di Siena

Ad Asciano, Buonconvento, Monteroni d’Arbia e Murlo squadre di volontari sono al lavoro per ripulire locali ed abitazioni. A Buonconvento ripristinato il funzionamento delle linee telefoniche, fisse e portatili. Sulla SP 34 nel tratto Buonconvento-Bibbiano è stato chiuso il ponte sul
fiume Ombrone al km 0+450 e sul torrente Stile mentre sul ponte sulla Cassia a Buonconvento è stato istituito il limite di transito ai mezzi pesanti superiori a 35 quintali. A Monteroni d’Arbia chiusura del Ponte sul borro La Causa al km 4+450 e del ponte sul borro delle Coste al km 12+500;
sulla SP 23/a di Grotti nel tratto Monteroni d’Arbia-Radi chiuso il ponte sul torrente Sorra al km 2+900 e sulla SP 34/a di Murlo nel tratto Monteroni d’Arbia-Vescovado di Murlo chiuso il ponte sul torrente Sorra al km 5+200. A Sovicille numerosi danneggiamenti alla viabilità comunale:
sulle SC di Brenna e di Orgia sono franati alcuni muretti di sostegno. Nell’abitato di Brenna si segnalano infiltrazioni d’acqua su alcune abitazioni. Riaperta parzialmente alla circolazione la Siena-Grosseto dal km 27+500 al km 58: solo la corsia in direzione sud e solo per i mezzi
leggeri.

Provincia di Grosseto

Chiuse per allagamento le seguenti SP: 157 Roccastrada da località Incrociatella a Frazione Tornella; 159 Scansanese in loc. Chessa; 79 Poggio alla Mozza al km 0+500; 140 Leopoldina tra km 5 e 6; 137 Lattaia. A Civitella Paganico allagamenti diffusi con vari danni alla Frazione di Monte Antico con probabile isolamento di un nucleo familiare. Durante la notte i Vigili del Fuoco hanno soccorso una famiglia presso l’agriturismo Molino di Sotto in seguito all’esondazione del torrente Lanzo.

Provincia di Pisa

A Pisa la viabilità è tornata alla normalità. Le situazioni critiche causate dagli allagamenti sono state tutte risolte ad eccezione della zona di Cisanello dove è ancora in corso il pompaggio di acqua da alcuni condomini. Previsto il completamento degli interventi nel tardo pomeriggio. Anche a Cascina si stanno completando tutti gli interventi, restano chiusi alcuni sottopassi. Sui Monti Pisani permangono alcune criticità residue nei comuni di Calci, Vico Pisano e San Giuliano Terme. Un fulmine ha danneggiato i ponti radio e la linea elettrica del Servizio Antincendi Boschivi e Protezione Civile della Regione sul Monte Cimone causando l’interruzione dei collegamenti radio. In via di risoluzione anche gli allagamenti subiti da strutture pubbliche e private nel Comune di
Castelnuovo Val di Cecina. In quello di Pomarance la strada interna dell’abitato di Larderello è chiusa; anche qui si lavora per completare gli interventi. Il torrente Possera, in località Serre di Bulera ha distrutto una tubazione di teleriscaldamento e nella stessa zona diverse aziende agricole con animali risultano isolati. In località Molino delle Valli il torrente Trossa ha danneggiato il guado isolando un’abitazione. La SP 27 dopo San Dalmazio verso Montecastelli è chiusa per frana.

Nelle Province di Livorno (Rosignano Marittimo) e di Massa – Carrara (Aulla, Podenzana, Zeri, Fosdinovo e Fivizzano) risolte o in via di risoluzione tutte le situazioni critiche.

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.