Si fanno i primi conti dopo l'annuncio di Renzi

Tasse: l’abolizione della Tasi fa guadagnare Firenze e Siena. Ecco la classifiche delle città più beneficiate

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia, Politica, Primo piano

Stampa Stampa
A Firenze la prima rata della Tasi 2014 si paga il 16 ottobre

Firenze

ROMA – Con il taglio della Tasi, confermato da Renzi, i cittadini torinesi, romani e senesi saranno quelli che risparmieranno di più. In media il risparmio sarà di 180 euro a famiglia. Secondo l’ultima elaborazione del Servizio Politiche territoriali della Uil il risparmio medio annuo ammonterà a 403 euro per chi vive a Torino, a 391 euro per chi abita a Roma e a 356 euro per chi ha casa a Siena. Città che, spiegano gli analisti del sindacato, viaggiano ben sopra la media nazionale dei capoluogo (230 euro). Se nel calcolo entrano tutti i Comuni la cifra scende a 180 euro. Al quarto posto Firenze. Se ne deduce che le due città toscane, essendo fra le prime quattro nella classifica dei risparmi, sono quelle dove attualmente si pagano le cifre più alte. Ma resta il forte dubbio: Renzi manterrà la parola? Eppoi, non cercherà soldi sotto altre forme, magari penalizzando i soliti (pensionati in testa)?

Ecco la top ten dei risparmi (media annua)

1 Torino 403 euro

2 Roma 391 euro

3 Siena 356 euro

4 Firenze 346 euro

5 Genova 345 euro

6 Bari 338 euro

7 Bologna 331 euro

8 Foggia 326 euro

9 Como 321 euro

10 Ancona 318 euro

Risparmi molto più contenuti, invece, ad Asti (19 euro), Ascoli Piceno (46 euro), Crotone (51 euro), Catanzaro (57 euro), Cesena (60 euro), Treviso (64 euro), Potenza (65 euro), Matera (79 euro), Cosenza (82 euro) e Nuoro (88 euro).

Tag:, , ,

Camillo Cipriani

Camillo Cipriani

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.