Le nuove misure di sicurezza secondo il 'Daily Telegraph'

Terrorismo: l’UE, controlli con metal detector nelle stazioni dei treni come negli aeroporti

di Paolo Padoin - - Cronaca, Politica

Stampa Stampa
Il treno AV Thalys

Il treno AV Thalys

LONDRA – Sicurezza sui treni, la Ue sembra voler correre ai ripari. Nelle grandi stazioni potrebbero presto comparire metal detector per i bagagli e scanner ‘total body’ agli ingressi dei binari per i treni ad alta velocita’ e su lunghe distanze, oltre a telecamere nei singoli vagoni. Come l’11 settembre trasformo’ in una sorta di ‘via crucis’ i controlli pre-imbarco negli aeroporti di tutto il mondo, cosi’ lo sventato attentato del 21 agosto sul treno Amsterdam-Parigi, potrebbe fare altrettanto per il trasporto ferroviario.

Le misure, scrive il britannico Daily Telegraph, saranno discusse da un comitato di esperti in tema di sicurezza dei
trasporti a Bruxelles il prossimo 11 settembre, proprio nell’anniversario dell’attentato alle Torri gemelle. Nei palazzi dell’Ue non hanno il senso delli’opportunita’ nella scelta delle date. L’obiettivo finale del vertice sara’, in sintesi, decidere se trattare i treni esattamente come gli aerei. Anche se i primi non si possono dirottare ne’ far schiantare contro palazzi. Dopo gli sherpa la parola passera ai ministri dei Trasporti dei Ventotto che si riuniranno ad ottobre. L’ultima parola spettera’ poi’ ai singoli governi e al Parlamento di Strasburgo.

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.