Le immagini, cinquant'anni dopo, della celebre imbarcazione che ospitava i vip

Diario di bordo dal «Capricia», la leggendaria barca a vela che l’avvocato Agnelli donò alla Marina Militare (VIDEO-FOTO)

di Sandro Addario - - Cronaca, Primo piano, Reportage

Stampa Stampa

 

Il Capricia durante una regata

Il Capricia durante una regata

da MINORCA (Spagna) – La storia si fa anche sulle barche a vela. È il caso del «Capricia», la leggendaria imbarcazione che per 30 anni appartenne e fu a lungo vissuta dall’avvocato Gianni Agnelli, che nel 1993 la donò alla Marina militare italiana. Da allora venne utilizzata come nave scuola di vela per gli allievi delle scuole della Marina.

L'avvocato Agnelli sul Capricia

L’avvocato Agnelli sul Capricia in una celebre foto

Visitarla oggi significa ritrovare intatta l’atmosfera di un tempo. Tutta in legno: dallo scafo in mogano Honduras, alla coperta tutta in teak, agli interni in quercia bianca, ai tre alberi in «silver spruce». A bordo sembra che il tempo si sia fermato ai momenti in cui veniva utilizzata dall’ «Avvocato» e dai suoi ospiti. Una delle particolarità sono le tre vele dall’inconfondibile color amaranto, espressamente scelte dall’ex presidente della Fiat e mantenute anche oggi per rispettare la sua volontà. In mezzo a tante imbarcazioni con le (più leggere) vele bianche, quelle del «Capricia» sono riconoscibili anche a lunga distanza.

Inconfondibile anche il timone, ricoperto naturalmente di legno, che non scotta al sole dell’estate. Sembra di vedere ancora una volta, come in un lontano flash back, l’avvocato Agnelli che lo guida durante le sue crociere veliche e le tante regate a cui ha personalmente partecipato.

Oggi quel timone è saldamente nelle mani dell’attuale comandante del «Capricia», il capitano di corvetta Marco Mazzini, originario di Carrara. In questi giorni la sua imbarcazione fa parte del gruppo Navale che sta compiendo nel Mediterraneo la campagna d’istruzione per gli allievi del 1° anno dell’Accademia Navale di Livorno. Oggi è in sosta a Port Mahon nell’isola di Minorca in Spagna: per tre giorni (dal 27 al 29 agosto) parteciperà alla «XII Vela Clasica Menorca-Copa del Rey», la più importante regata velica per barche d’epoca della Spagna e una delle principali del «Panerai Classic Yachts Challenge», un nome che riporta alla celebre fabbrica di orologi «Officine Panerai» nata a Firenze nel 1860. Alla competizione partecipa anche il «Corsaro II», una delle altre quattro navi scuola italiane presenti qui in Spagna (le altre sono «Palinuro» e «Orsa Maggiore»), e che già ha vinto la Regata di Palma di Maiorca per Ferragosto.

 

PARLA IL COMANDANTE DEL CAPRICIA (VIDEO)

 

FOTOGALLERY

 

( 7 – CONTINUA)

 

ARTICOLI PRECEDENTI 

 

24 ago 2015 – MARINA MILITARE: I SEGRETI DI NAVE PALINURO, LA STORICA GOLETTA CHE VIAGGIA NEL XXI SECOLO (VIDEO-FOTO)

22 ago 2015 – ACCADEMIA NAVALE: NASCE IL CORSO MIZAR TRA LE VELE DELLA NAVE SCUOLA PALINURO (VIDEO-FOTO)

18 ago 2015 – ACCADEMIA NAVALE: VITA DA ALLIEVO A BORDO DELLA NAVE SCUOLA PALINURO IN VIAGGIO NEL MEDITERRANEO (FOTOGALLERY)

15 ago 2015 – IL CORSARO II DELLA MARINA MILITARE VINCE LA REGATA DELLE BALEARI 2015

13 ago 2015 – REGATA DELLE BALEARI 2015: DIARIO DI BORDO DALLE NAVI SCUOLA A VELA DELLA MARINA MILITARE (FOTOGALLERY)

12 ago 2015 – I CADETTI DELL’ACCADEMIA NAVALE «CONQUISTANO» PALMA DI MAIORCA (FOTOGALLERY)

14 lug 2015 – ACCADEMIA NAVALE, SALPATA DA LIVORNO LA NAVE SCUOLA «PALINURO». FOTO E VIDEO DELLA PARTENZA

 

 

Tag:, ,

Sandro Addario

Sandro Addario

Commenti (2)

  • Daniele

    |

    Splendida. Ma si pronuncia ‘CapriCIA’ o ‘CapriSIA’?

    Rispondi

    • A Addario

      |

      Capricia, come capriccio

      Rispondi

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.