Dopo 8 mesi aerei e piloti tornano a casa

Aeronautica militare: il IV stormo di Grosseto ha terminato la missione ‘Frontiera baltica’

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa
Eurofighter_Typhoon

Eurofighter_Typhoon

ROMA – Con la cerimonia di ammaina Bandiera, si è conclusa oggi, presso la base aerea di Iauliai in Lituania, sede della Tfa (Task Force Air) italiana, la missione “Frontiera Baltica”, svolta nell’ambito dell’operazione “BalticAir Policing” della Nato sui cieli di Lituania, Lettonia ed Estonia. Dallo scorso primo gennaio quattro Eurofighter Typhoon dell’Aeronautica Militare con relativi piloti, tecnici e
specialisti (in tutto circa 100 militari del 4 Stormo di Grosseto, del 36 Stormo di Gioia del Colle e del 37 Stormo di
Trapani, con il contributo di altri Reparti di Forza Armata e Interforze) hanno garantito, 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, la difesa dello spazio aereo delle tre repubbliche baltiche.
Inoltre sono stati distaccati Controllori della Difesa Aerea italiani presso il Centro di Riporto e Controllo lituano di
Karmelava per fornire addestramento, assistenza e supervisione ai colleghi baltici.
In otto mesi, la Task Force Air ha svolto in totale circa 900 ore di volo, con 40 reali interventi di Difesa Aerea e oltre 160 eventi simulati per l’addestramento alla prontezza operativa oltre a molte missioni di addestramento.
Tra le autorità civili e militari presenti alla cerimonia di chiusura, il Generale di Squadra Aerea Maurizio Lodovisi
(Comandante la Squadra Aerea), l’Ambasciatore italiano in Lituania Stefano Taliani De Marchio, l’Addetto Militare per la Polonia e i Paesi Baltici, Generale di Brigata (EI) Filippo Camporesi. La Lituania è stata rappresentata dal Vice Ministro della Difesa, MarijusVelika, e dal Capo di Stato Maggiore del Comando Interforze Lituano,Brigadier Generale Vilmantas Tamoaitis.
La Tfa in Lituania ha interagito molto anche con la comunità locale con iniziative di cooperazione civile e militare e ha
attivato, inoltre, iniziative a scopo umanitario con vari orfanotrofi di Iauliai e Vilnius.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.