L'Oltrarno servito meglio anche nei giorni festivi

Firenze, Ataf dal 15 settembre cambiano alcune linee. Ecco le novità e i nuovi itinerari

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

La rissa tra un invalido romeno ed un nigeriano si è verificata su un autobus di linea a Firenze

FIRENZE – Dal 15 settembre in Oltrarno tornerà l’11 anche nei giorni festivi. È uno dei tasselli della riorganizzazione del passaggio delle linee del trasporto pubblico in Oltrarno, predisposta da Ataf Gestioni su input dell’amministrazione comunale anche per venire incontro alle sollecitazioni degli utenti.

In concreto sono tre le linee interessate (ovvero la 11, la 36 e la 37) con un duplice obiettivo: da un lato la semplificazione attraverso l’eliminazione delle varianti e rendendole così più lineari; dall’altro il mantenimento dello stesso schema di servizio per tutti i giorni della settimana (senza differenziazioni tra feriali, sabato e festivi). Il tutto con un miglioramento del servizio, soprattutto per la zona dell’Oltrarno e del Galluzzo. “Questa riorganizzazione si tradurrà in un miglioramento del servizio soprattutto per quanto riguarda la linea 11 su cui, nell’ultimo periodo, si sono registrati salti di corse e ritardi – sottolinea l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti – anche grazie all’inserimento dei nuovi mezzi”.

In dettaglio per la linea 11, oltre al ritorno del servizio anche nei giorni festivi fino alle 22.30 circa, sarà prolungato il percorso attuale dalle Due Strade al Galluzzo con capolinea alla fermata LE GORE con alcune modifiche di itinerario che consistono essenzialmente nell’abbandono di via del Gelsomino – viale del Poggio Imperiale a favore di via Senese: dal Galluzzo il bus passerà via Volteranna – via della Certosa – via Senese – piazza Acciauoli –v ia Senese – Porta Romana – via Romana; dalla stazione di Santa Maria Novella transiterà sullo stesso percorso fino Porta Romana da dove prenderà via Senese per continuare su via Volterrana.
Saranno utilizzati mezzi di nuova generazione meno inquinanti e più capienti, in modo da aumentare l’offerta dei posti, e mantenuto l’attuale numero di corse giornaliere.

Passando alla linea 36 (Cascine del Riccio – Santa Maria Novella), il percorso non cambierà come pure il capolinea in città che resterà in piazza Stazione, dietro l’abside di Santa Maria Novella, a parte l’eliminazione dell’attuale variante per la località Le Gore.
Infine la linea 37 (Tavarnuzze – Santa Maria Novella): sarà modificato il percorso attuale in modo da servire la zona di via del Gelsomino (dopo lo spostamento della linea 11). I bus in arrivo da Tavarnuzze utilizzeranno viale del Poggio Imperiale – via del Gelsomino per arrivare in Porta Romana e imboccare viale Petrarca (e viceversa) anziché via Senese. Anche in questo caso rimane il capolinea dietro l’abside di Santa Maria Novella. Il numero totale delle corse giornaliere 36/37 rimane invariato ma ci sarà un riporporzionamento tra le due linee in modo da garantire, in particolar modo agli abitanti delle tratte via del Gelsomino-Poggio Imperiale e Cascine del Riccio-piazza Acciauoli, il livello di servizio adeguato

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.