Sbarcato alla Peretola alle 15 accolto dal sindaco Dario Nardella

Firenze, summit Italia-Israele: Netanyahu è in arrivo. Domani vertice con Matteo Renzi. Contestatori filopalestinesi in azione

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Politica

Stampa Stampa
Netanyahu

Netanyahu

FIRENZE – Nel pomeriggio, all’aeroporto di Firenze, l’arrivo di Benjamin Netanyahu. Il primo ministro israeliano, ieri in visita all’Expo di Milano, avrà un incontro – probabilmente domani sera – in Palazzo Vecchio con il presidente del Consiglio, Matteo Renzi. Prefettura e Questura hanno predisposto un dispositivo di sicurezza elevato. La città non è blindata come ha esagerato qualche giornale, ma il livello di attenzione è comprensibilmente molto alto.

Netanyahu, è sbarcato a Peretola alle 15 , accolto dal sindaco Dario Nardella e si è trasferito in albergo. La sera di sabato si dovrebbe svolgere l’incontro a Palazzo Vecchio con il premier Renzi, cui seguirà la cena in un ristorante del centro storico. Non mancheranno le contestazioni. L’Associazione di Amicizia Italo Palestinese stasera alle 18 in piazza dei Ciompi prevede una nutrita presenza di contestatori del premier israeliano. «Invitiamo- scrivono i promotori della manifestazione in un comunicato stampa- la Firenze antifascista ed antirazzista ad esprimere il suo dissenso alla visita di Netanyahu, ma anche per chiedere la fine dell’occupazione in Palestina e il rispetto da parte di Israele dei diritti del popolo palestinese, del diritto internazionale ed umanitario».

Camillo Cipriani

Camillo Cipriani

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.