Intervento tempestivo dei carabinieri

Livorno: rapina a Guasticce, strappano la catenina d’oro a un’anziana e scappano. Uno arrestato, l’altro fugge

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Una gazzella del 112

Una gazzella del 11

LIVORNO – Un ventisettenne è stato arrestato ieri per rapina impropria dai carabinieri di Livorno, in collaborazione con i colleghi di Pisa, dopo che ha aggredito una donna di 71 anni a Guasticce, per scipparla di una catenina d’oro. Riesce invece a fuggire un complice.    I militari, ieri pomeriggio, di ritorno dal funerale della moglie del carabiniere investita e uccisa a Vicarello due giorni fa, hanno notato la donna distesa sull’asfalto, con un testimone che indicava una Panda grigia che si allontanava a forte velocità. In un primo momento hanno pensato che fosse stata vittima di un pirata della strada e si sono subito messi
all’inseguimento del mezzo che poi è stato bloccato a Pisa. Qui veniva arrestato il conducente del mezzo, il ventisettenne, mentre il passeggero che era con lui riusciva a fuggire e far perdere le proprie tracce. Nel frattempo si accertava che in realtà non si era trattato di omissione di soccorso ma di rapina impropria perché alla donna era stata strappata la catenina d’oro.
L’anziana, soccorsa e trasportata in ospedale dal 118, ha riportato una commozione cerebrale con prognosi di 30 giorni.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.