E molti giocatori viola sono con le nazionali

Fiorentina: Pepito Rossi supera la visita di controllo. Forse titolare contro il Genoa

di Massimiliano Mugnaini - - Sport, Top News

Stampa Stampa
Pepito Rossi oggi era a Coverciano

Pepito Rossi: oggi per lui visita di controllo

FIRENZE. Dopo tre giorni e mezzo di vacanza successivi alla sconfitta di Torino, oggi pomeriggio la Fiorentina è tornata al lavoro. Al prossimo impegno di campionato (sabato 12 settembre alle 18 con il Genoa) manca poco più di una settimana.

ROSSI. Il gruppo che si è rimesso a disposizione del tecnico portoghese era abbastanza scremato per l’assenza di tutti i nazionali, ma c’era regolarmente Giuseppe Rossi. Ed è una notizia importante perché dopo lo spezzone di partita giocato in Piemonte, Pepito prima di tornare a lavorare si è sottoposto a una visita di controllo al ginocchio operato.

GENOA. Solo un accertamento di routine che non ha fortunatamente rilevato problemi particolari. A Torino non è riuscito a incidere ma Rossi ha grande voglia di mettersi in mostra e per la sfida contro gli uomini di Gasperini vuole provare a convincere Sousa a dargli una maglia da titolare.

NAZIONALE. Avrebbe fatto di tutto per scendere in campo nella gara della Nazionale di stasera nel suo stadio contro Malta ma Conte non l’aveva convocato per il pochissimo minutaggio accumulato fin qui: uno dei suoi obiettivi per questa stagione è riconquistare l’azzurro per giocare gli europei.

PASQUAL. Unico presente al Franchi, dunque Manuel Pasqual, che tornerà a lavorare con la Fiorentina dalla’inizio della prossima settimana perché dopo quella con Malta, l’Italia dovrà giocare un’altra partita valida per le qualificazioni europee: domenica 6 settembre a Palermo contro la Bulgaria.

KUBA. Grande curiosità in questa tornata di nazionali, ovviamente per Kuba Blaszczykowski: il nuovo acquisto viola sarà impegnato con la sua Polonia domani sera (4 settembre) contro la Germania e il 7 con Gibilterra: due occasioni importanti anche per capire come stia dal punto di vista fisico

ARGENTINI. Ci sono poi giocatori che sono volati oltreoceano: è il caso di Roncaglia e Gonzalo Rodriguez, che sono in Argentina. Con particolare soddisfazione di quest’ultimo, che è riuscito a riconquistare la maglia albiceleste. Giocheranno contro Bolivia (il 5) e Messico, il 9, con la speranza che rientrino in tempo per scendere in campo anche contro il Genoa.

MATI. Qualche problema in meno per Mati Fernandez, atteso solo dalla sfida con il Paraguay del 5 settembre che segnerà comunque il ritorno in campo del Cile dopo la sbornia del successo in Coppa America: dovrebbe tra l’altro scendere in campo da titolare.

CROATI. Buone possibilità anche per il trio di croati. Oltre a Badelj, da quest’anno a Firenze ci sono anche Kalinic e Rebic – tornato dal prestito -: sono stati tutti convocati per le gare contro Azerbaigian (oggi 3 settembre) e Norvegia, in programma domenica 6.

EST EUROPA. Tutti in Est Europa invece i vari Tatarasanu (giocherà in Ungheria-Romania e poi in Romania-Grecia del 4 e 7 settembre), Ilicic (Svizzera-Slovenia del 5, Slovenia-Estonia in programma il 9) e Tomovic atteso dai match della sua Serbia contro Armenia di domani 4 settembre e Francia che si giocherà il 7.

BERNARDESCHI. Unico dei viola impegnato in una rappresentativa giovanile è Federico Berardeschi. Il talentino di Carrara è stato convocato da Gigi Di Biagio per la sfida Under 21 tra Italia e Slovenia che si giocherà a Reggio Emilia il giorno 8. Segnerà anche l’esordio come capo-delegazione azzurro di Giancarlo Antognoni: un motivo in più per Bernardeschi per mettersi in mostra.

 

Tag:, ,

Massimiliano Mugnaini

Massimiliano Mugnaini

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.