Adesione molto alta (70%), con punte del 95% nel settore vendite e assistenza

Treni, sciopero in Toscana: cancellati quasi tutti i convogli regionali. Pesanti disagi per i pendolari

di Redazione - - Cronaca, Economia, Primo piano

Stampa Stampa

trenitalia treno 625x350

FIRENZE. Giornata difficilissima per i pendolari toscani a causa dello sciopero dei treni indetto da Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uil Trasporti dopo le ultime aggressioni ai danni dei ferrovieri. L’astensione del lavoro – inizialmente annunciata per il 29 agosto e poi spostata a venerdì 4 – sta provocando cancellazioni a non finire lungo tutta la rete regionale. A Santa Maria Novella, oltre ai convogli a lunga percorrenza, stanno viaggiando i treni per Perugia e Foligno, dove a bordo c’è il personale umbro che non sciopera. «Dagli impianti ci stanno dicendo che c’è un’alta adesione», dice Marco Chellini, responsabile ferrovie della Filt-Cgil Toscana.

AGGIORNAMENTO 17,45:  – Altissima adesione dei ferrovieri allo sciopero indetto da Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti per porre al’attenzione sul tema della sicurezza dopo le aggressioni verificatesi negli ultimi tempi. La partecipazione media allo sciopero, sottolinea una nota del sindacato, è stata del 70% con punte nel settore “Vendita e Assistenza” del 95%. Queste le percentuali secondo Cgil, Cisl e Uil: biglietterie e assistenza clienti 85% con punte del 95%; capitreno 80%; macchinisti tra il 40% e 50%. Nonostante il differimento della Commissione di garanzia dopo la prima proclamazione, l’alta adesione ha inciso in maniera importante sulla circolazione ferroviaria ed ha evidenziato la necessità di risolvere in tempi rapidi il problema delle aggressioni al personale del gruppo FS. “Ribadiamo con forza – osserva il sindacato – che azienda e istituzioni hanno il dovere di garantire la sicurezza dei lavoratori e di tutti i cittadini che utilizzano il treno, mettendo in campo tutte le azioni necessarie atte a scongiurare episodi violenti negli ambienti ferroviari. Forti di questo risultato ribadiamo che, in assenza di impegni concreti e tangibili atti alla risoluzione del problema, siamo determinati ad andare avanti con ulteriori mobilitazioni”.

 

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.