L'identikit al vaglio di Polizia e Carabinieri

Firenze, caccia al falso avvocato che truffa gli anziani. Tre colpi in tre giorni

di Andrea Ferrari - - Cronaca

Stampa Stampa

Ennesima truffa in casa: vittima una donna di 78 annni

FIRENZE – Non dà tregua alle sue vittime, tutte persone anziane, il falso avvocato nelle ultime settimane riesce a farsi consegnare denaro per poi svanire nel nulla.

Alto e distinto, di corporatura robusta, con capelli neri corti, contatta le persone dicendo che la somma serve subito per pagare una cauzione (che in Italia non esiste n.d.r.) per rimettere in libertà un loro congiunto che è stato arrestato. Poi, in qualche caso, annuncia che di lì a poco si presenterà all’abitazione dell’anziano o manderà un suo incaricato per incassare il denaro.

L’ultimo episodio è di ieri 4 settembre. Una donna di 89 anni, residente in Lungarno Ferrucci è stata raggirata al telefono e convinta a pagare 1000 euro, perché il falso avvocato le aveva detto che il figlio era stato fermato dalla polizia dopo aver provocato un incidente stradale. Una giovane e distinta donna, poco dopo, ha suonato al campanello della signora, presentandosi a nome dell’«avvocato» e ritirando la somma dalla malcapitata signora anziana, ancora frastornata per quanto stava succedendo. Naturalmente della donna e del falso legale si sono perse subito le tracce.

Giovedì scorso 3 settembre una donna di 75 anni è stata convinta a pagare 1.500 euro, e il giorno prima una novantaduenne ne ha consegnati 5 mila. Numerose le truffe con la stessa tecnica messe a segno nel mese di agosto, su cui stanno indagando carabinieri e polizia.

 

 

Tag:

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.