Contro la rivelazione che ha scosso il Palazzo

Firenze, l’Assessore Lorenzo Perra: è falsa la notizia di irregolarità nel bilancio al tempo di Renzi sindaco

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa
Firenze, Palazzo Vecchio

Firenze, Palazzo Vecchio

FIRENZE – “Il titolo dell’articolo del Fatto Quotidiano, che virgoletta una supposta affermazione della Corte dei Conti toscana (“Renzi quattro anni di bilanci falsi”) è assolutamente falso e di grottesca fantasia”. Lo afferma, in una nota, l’assessore al bilancio del Comune di Firenze, Lorenzo Perra replicando a quanto pubblicato oggi dal quotidiano. “I nostri uffici valuteranno estremi per azioni legali a tutela della onorabilità dell’ente e di chi lo ha amministrato e lo amministra”, aggiunge. Perra ha spiegato che, sulle controdeduzioni del Comune seguite ai rilievi della Corte dei Conti, la Corte stessa “il 30 luglio scorso ha preso atto dei provvedimenti adottati finalizzati dall’ente a rimuovere o ad evitare il ripetersi delle irregolarità. Non disponendo poi alcunché”. L’assessore ha inoltre sottolineato che “i 50 milioni di minori spese sul bilancio del 2015, che sono derivanti dal taglio di tasse locali, nazionali e la nuova norma sull’armonizzazione dei bilanci, e i miei virgolettati sul Patto di Stabilità per l’anno corrente, citati nell’articolo, non c’entrano un bel niente con il Rendiconto 2013”.

FATTO – Pronta la replica del giornalista che ha firmato l’articolo, Davide Vecchi. “Stupisce la reazione in tarda serata dell’assessore al bilancio del Comune di Firenze, Lorenzo Perra, in merito all’articolo uscito appena dodici ore prima sul Fatto Quotidiano. Perra parla di “supposta affermazione della Corte dei Conti” quando in realtà il Fatto ha riportato il testo di un’ordinanza dei giudici contabili recapitata a Palazzo Vecchio il 31 luglio scorso, della quale forse Perra non ha avuto modo di prendere ancora visione”. “Nell’articolo, comunque, ci sono degli ampi stralci virgolettati: nel caso Perra volesse farsi un’idea senza leggere l’intero documento. L’assessore – precisa una nota -ha da ridire sulle sue stesse dichiarazioni, riportate fedelmente e raccolte venerdì sera dopo numerose insistenze e varie telefonate passate anche dall’ufficio del gabinetto del sindaco Dario Nardella.

 

ARTICOLO PRECEDENTE :

5 set 2015 – Firenze, la Corte dei Conti invita il Comune a sanare irregolarità di bilancio di quando era sindaco Matteo Renzi

 

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.