Ha accolto l'invito della Regione Toscana

Fivizzano: il sindaco accetta di accogliere 30 migranti. Minacciato su Facebook. Indagano i carabinieri

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Migranti in partenza per un centro di accoglienza

Migranti in partenza per un centro di accoglienza

FIVIZZANO – Minacce al sindaco di Fivizzano, provincia di Massa Carrara, Paolo Grassi, per aver dato la disponibilità ad accogliere 30 migranti nel piccolo comune della Lunigiana. Dopo poco il sindaco ha ricevuto due minacce tramite Facebook che ora sono al vaglio della polizia postale:
“I migranti qui non li vogliamo, Grassi stai attento”. E ancora: “Cooperative rosse e Grassi state attenti alla schiena”.

Il sindaco Grassi aveva acconsentito, su richiesta della Regione Toscana, a far arrivare a Fivizzano, dopo il 10 settembre, i primi 15 migranti e ad accoglierne altri 15 nel corso del 2016, dando la disponibilità dell’Ostello degli Agostiniani, attualmente ancora occupato da turisti. Il primo cittadino ha
sporto denuncia ai Carabinieri e afferma: “Non mi sconvolgo e non ho paura. Aspetto i migranti e farò il mio dovere”.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.