Il suo esempio sarà seguito anche in Italia?

Immigrazione: il premier finlandese, Juha Sipila, offre casa sua per ospitare i profughi

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa
Juha Sipila

Juha Sipila

HELSINKI – Tra aperture più o meno convinte, nessun capo di governo si era finora spinto a tanto: ci ha pensato il premier finlandese, Juha Sipila, a offrire casa sua a qualcuno delle migliaia di profughi in fuga dai loro Paesi. Milionario, sposato, padre di cinque figli (uno dei quali, Tuomo, e’ morto lo scorso febbraio), il premier abita a Kempele, in Finlandia settentrionale e ha detto all’emittente nazionale Yle, che la sua abitazione potrà cominciare ad ospitare profughi dall’inizio dell’anno. Sipila, presidente del Partito di Centro, dimora generalmente nella capitale, Hensinki.

Il premier, che ha invitato anche il resto dei finlandesi a mostrare solidarietà, ha aggiunto che il piano Ue -redistribuire 120mila richiedenti asilo approdati in Italia, Grecia e Ungheria in tutta Europa- dovrebbe essere volontario e si è augurato che la Finlandia faccia da esempio. L’esempio di Sipila troverà seguaci in Italia? Aspettiamo di registrare offerte d’accoglienza diretta nelle residenze dei potenti.

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.