La ripresa è definita «slow»

Tasse, maxi evasione fiscale in Italia: 200 miliardi l’anno. Lo denuncia il rapporto Coop 2015

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa
ISPEZIONE FISCALE

Un’ispezione fiscale della Guardia di finanza

MILANO – Sono 200 i miliardi di evasione fiscale in Italia ogni anno. La stima emerge dal rapporto Coop 2015, presentato a Milano, che ha provato a scattare una fotografia del cittadino medio. Secondo il rapporto, sebbene gli italiani siano tra i più evasori, sono anche «paradossalmente» tra i più altruisti: «Sono sette milioni gli italiani che prestano il proprio tempo gratuitamente in attività di volontariato». Ma dalla ricerca emerge anche un altro dato: le famiglie italiane hanno «perso» dal 2007 a oggi 122 miliardi di euro, 47 miliardi di minori risparmi e 75 miliardi di minori consumi.

L’interruzione della caduta del Pil, «grazie alla discesa del petrolio, al dinamismo della Bce e ai primi interventi del governo» (come gli “80 euro”) hanno incentivato quella ripresa definita dal rapporto «slow», con la previsione di +0,7% in un anno. «Il problema è che, prendendo per buoni i dati del rapporto Coop, se il recupero si mantenesse uguale nel tempo, ci vorrebbero più di 11 anni per tornare ai livelli precrisi. Un tempo infinito che le famiglie non possono permettersi». Lo ha dichiarato Massimiliano Dona, segretario dell’Unione consumatori.

Tag:, ,

Camillo Cipriani

Camillo Cipriani

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.