Rivoluzione (e complicazioni) per i nuovi lavori della tramvia. Che risultano in ritardo

Firenze, Ataf: dal 15 settembre per Careggi ci sarà la navetta da via Vittorio Emanuele. Le linee 8, 14, 56 e 60 si fermeranno lì

di Redazione - - Cronaca, Primo piano, Top News

Stampa Stampa

La rissa tra un invalido romeno ed un nigeriano si è verificata su un autobus di linea a Firenze

FIRENZE – Riprendono a pieno regime i lavori della tramvia. Tra le novità di settembre la riapertura di una corsia in via di Novoli per i veicoli in ingresso città, il proseguimento della posa dei binari in via Gordigiani, l’attivazione del cantiere a centro strada nel primo tratto di viale Morgagni con le conseguenti modifiche di viabilità nel viale e in piazza Dalmazia.
Ecco in dettaglio i prossimi cantieri.
Linea 2
Questa settimana sono in programma le operazioni propedeutiche alla riattivazione in via di Novoli della seconda corsia per i veicoli in ingresso città. Il tratto interessato è quello dove sono già conclusi i lavori di posa dei binari e della pavimentazione, ovvero quello da via Caduti di Cefalonia a via Tacchinardi. I lavori saranno effettuati di notte (dalle 21 alle 5) a partire da martedì 8 settembre (fino a venerdì 11) e comporteranno la chiusura di via di Novoli in direzione centro a tratti e per periodi di tempo molto brevi. Sul posto sarà presente la Polizia Municipale per garantire l’accesso agli edifici e ai passi carrabili che si trovano nei tratti chiusi.
Lunedì 7 settembre, sempre in orario notturno, scatterà la modifica dell’incrocio tra viale Guidoni e viale XI Agosto con disassamento temporaneo del tracciato stradale per poter spostare il cantiere sull’area attualmente utilizzato per il transito dei veicoli.
Proseguono intanto anche i lavori di posa dei binari in via Gordigiani e da martedì 9 settembre il cantiere andrà ad occupare l’intera strada: questa diventerà quindi a senso unico verso via Circondaria.
Linea 3
La riapertura della corsia a destra del cantiere verso Careggi consente di completare l’attivazione del cantiere a centro strada in viale Morgagni anche nel tratto via Cesalpino-via Dino del Garbo (il tratto precedente piazza Dalmazia-via Cesalpino era stato avviato a fine luglio). Da giovedì 10 settembre, quindi, i veicoli provenienti da piazza Dalmazia avranno quindi a disposizione due corsie ai due lati dei cantieri: quella di destra per i veicoli diretti a Careggi, quella di sinistra per chi deve svoltare in via Santo Stefano in Pane. A seguire saranno eseguite alcune modifiche in piazza Dalmazia: saranno ripristinate due corsie in direzione di via Mariti e contemporaneamente la riduzione da tre a due corsie della direzione opposta.
Viale Morgagni sarà interessato anche da un intervento per la rimozione dei pali dell’illuminazione pubblica ormai non più utilizzati: queste operazioni sono state programmate in orario notturno (dalle 21 di martedì 8 alle 5 di mercoledì 9 settembre) e comporteranno la chiusura della corsia di destra in direzione ospedale (tratto piazza Dalmazia-via Cesalpino).
Continuando sulla linea 3, lunedì 7 settembre i cantieri della tramvia andranno a interessare l’incrocio tra via Gianni e piazza Leopoldo con un restringimento di carreggiata che sarà in vigore per due settimane. Stesso provvedimento previsto, a partire da mercoledì 9 settembre, anche in via Tavanti (con divieti di sosta nella semicarreggiata disponibile).

LINEE ATAF – Scatterà il 15 settembre la riorganizzazione del trasporto pubblico Ataf diretto nell’area di Careggi. Due i capisaldi del progetto: spezzare le linee a lunga percorrenza, come la 14, in modo da limitare i ritardi dovuti alle modifiche di viabilità a seguito dei cantieri della tramvia sugli spostamenti da un capo e l’altro della città; fornire agli utenti diretti nell’area ospedaliera un servizio di trasporto ad alta frequenza (4-5 minuti). È quello che i tecnici chiamano “rottura di carico” e che consiste nel far scendere i passeggeri da un mezzo e farli risalire in un altro per fare un unico percorso.
Quattro le linee interessate dalla rottura di carico, ovvero 8, 14, 56 e 60: queste si fermeranno in via Vittorio Emanuele II dove avverrà l’interscambio con le due nuove navette 58B (direzione via Niccolò da Tolentino) e 58C (direzione Careggi). Per questo saranno istituiti in via Vittorio Emanuele II i nuovi capolinea delle linee interessate (8, 14, 56 e 60) e delle navette (58B e 56C) nel tratto da piazza Dalmazia fronte SMS di Rifredi. Sarà invece soppresso il capolinea provvisorio in via Dino del Garbo.
Le navette avranno frequenza 4-5 minuti e saranno in servizio da lunedì a sabato (con 186 coppie di corse al giorno). I giorni festivi, quando le linee 8 e 56 non sono in funzione, tornerà il 14 sugli attuali itinerari. I passeggeri della linea 60 si fermeranno in via Vittorio Emanuele II dove potranno trasferirsi sulla 14.
Ecco in dettaglio i percorsi delle due navette che utilizzeranno viale Morgagni (andata) e via Alderotti (ritorno).
Linea 58B – direzione Niccolò da Tolentino:
via Vittorio Emanuele, a destra viale Morgagni, largo Brambilla, a destra viale Morgagni, inversione a Largo Palagi, viale Morgagni, via Caccini, a destra via delle Gore, via Niccolò da Tolentino; via Niccolò da Tolentino, a sinistra via Aselli, inversione altezza via della Quiete, via Aselli, via Niccolò da Tolentino, via delle Gore, a sinistra via Caccini, largo Brambilla, viale Morgagni, largo Palagi, a destra via Taddeo Alderotti (tutta), a destra via Vittorio Emanuele.
Linea 58C – direzione Careggi:
via Vittorio Emanuele, a destra viale Morgagni, largo Brambilla, a destra viale Morgagni, largo Palagi, a sinistra via Pieraccini, piazza di Careggi inversione, viale Pieraccini, largo Palagi, a diritto in via Taddeo Alderotti (tutta), a destra via Vittorio Emanuele.
A servizio delle linee 58B e 58C saranno istituite due nuove fermate, ovvero: la FM2218 CAREGGI CTO in via Taddeo Alderotti (fronte numero civico 60 per 25 metri dopo i cassonetti); e la FM2219 ALDEROTTI BORGHI in via Taddeo Alderotti (dopo il numero civico 93 e prima di via Borghi per 15 metri).

AGGIORNAMENTO DELLE 19:00 – In un incontro fra il Sindaco Dario Nardella e il viceministro alle infrastrutture Riccardo Nencini è emerso che i lavori delle linee 2 e 3 sono in ritardo. Le opere in corso, con vari cantieri aperti in città e pesanti conseguenze sulla circolazione, stanno procedendo a rilento: allo stato attuale, la linea 2, che collegherà il quartiere di Novoli alla stazione ferroviaria, potrebbe diventare attiva da novembre 2017 invece che ad aprile come inizialmente preventivato, così come la linea 3 (Careggi-Stazione) la cui attivazione era programmata da agosto 2017. Situazione che non piace al Comune che, di concerto col ministero delle Infrastrutture, ha dato alle ditte esecutrici dei lavori una settimana per preparare una diversa road map per garantire, a partire da subito, l’avvio del recupero dei ritardi.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.