Una nota (un po' tardiva) dell'Arpat

Grosseto: la tartaruga caretta caretta ha fatto il nido in Toscana. La corsa al mare dalla spiaggia della Giannella

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Le piccole tartarughe Caretta Caretta

Le piccole tartarughe Caretta Caretta

GROSSETO – La tartaruga Caretta Caretta ha fatto il nido in Toscana. E accaduto  sulla spiaggia della Giannella, nel comune di Orbetello. Lo rende noto l’Agenzia regionale per la protezione ambientale, Arpat (anche se con un po’ di ritardo, visto che l’evento è di domenica scorsa…), spiegando che  “si tratta di un fatto molto importante per la nostra regione”.

E’ la seconda segnalazione di nidificazione di tartaruga comune lungo le coste toscane. Il 3 ottobre 2013 un primo evento di nidificazione di questa specie fu segnalato a Scarlino, ma in quell’occasione non venne mai ritrovato il nido e non fu così possibile alcun monitoraggio. Sono stati alcuni ospiti dell’Orbetello Camping Village, si spiega in una nota, passeggiando sulla spiaggia, a vedere “diverse piccole tartarughe che uscivano da un foro nella sabbia e che si dirigevano verso il mare. Alcuni dei primi avvistatori
hanno parlato di circa 30 tartarughe uscite dal nido tra le 8,30 e le 9,30. Quindi – aggiunge l’Arpat – si può supporre che almeno
altrettante ne siano uscite tra le 7 e le 8,30. Dalle 9,30 in poi non sono state più avvistate piccole tartarughe sulla spiaggia o fuoriuscire dal nido. Apparentemente tutte quelle uscite dalla buca nella sabbia hanno raggiunto il mare e sono
sparite alla vista.

Il nido, si spiega ancora, è stato posto sotto continua sorveglianza, per almeno tre giorni, per monitorare “eventuali
altre nascite tardive. Se non dovessero esserci ulteriori registrazioni di uscite di piccole tartarughe si potrà procedere
con lo scavo della camera principale per ricercare le uova eventualmente non schiuse e fare una stima del successo
riproduttivo di questa tartaruga. Se invece si dovessero registrare altre nascite si dovrà prolungare l’osservazione per
altri 3 giorni da quel momento e così via, così come riportato dalle Linee Guida Ministeriali n. 89/2013”.

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.