Rifondazione del diritto canonico

Papa Francesco riforma la Sacra Rota: processi brevi e gratuiti per la nullità dei matrimoni. Deciderà il vescovo

di Sandro Addario - - Cronaca

Stampa Stampa
Città del Vaticano

Città del Vaticano

CITTÀ DEL VATICANO – Il riformatore Papa Francesco rivoluziona il processo canonico di nullità del matrimonio. Di fatto «rifonda» le procedure fino ad oggi passate attraverso il Tribunale della Sacra Rota. Le novità sono: processi brevi e gratuiti, sui quali deciderà il Vescovo.

Resta la possibilità di appello allo stesso «Tribunale ordinario della Sede Apostolica, cioè la Rota Romana, nel rispetto di un antichissimo principio giuridico – dice lo stesso Papa Bergoglio – così che venga rafforzato il vincolo fra la Sede di Pietro e le Chiese particolari, avendo tuttavia cura, nella disciplina di tale appello, di contenere qualunque abuso del diritto, perché non abbia a riceverne danno la salvezza delle anime».

È quanto stabilito attraverso due lettere apostoliche «motu proprio» pubblicate oggi 8 settembre 2015, il giorno in cui la Chiesa celebra la Natività della Beata Vergine Maria. Le nuove procedure avranno decorrenza 8 dicembre 2015.

Ribadendo che «qualsiasi causa matrimoniale di un battezzato spetta per diritto proprio alla Chiesa», il Papa indica che la competenza del Vescovo avverrà di diritto, quando

  1. la domanda sia proposta da entrambi i coniugi o da uno di essi, col consenso dell’altro;
  2. ricorrano circostanze di fatti e di persone, sostenute da testimonianze o documenti, che non richiedano un’ inchiesta o una istruzione più accurata, e rendano manifesta la nullità.

«La gratuità delle procedure – dice Papa Bergoglio – sia assicurata «per quanto possibile» e «salva la giusta e dignitosa retribuzione degli operai dei tribunali». La gratuità dovrà essere curata dalle Conferenze episcopali.

La riforma – spiega lo stesso Papa Francesco – viene incontro a «l’enorme numero di fedeli che, pur desiderando provvedere alla propria coscienza, troppo spesso sono distolti dalle strutture giuridiche della Chiesa a causa della distanza fisica o morale; la carità dunque e la misericordia esigono che la stessa Chiesa come madre si renda vicina ai figli che si considerano separati».

La riforma riguarda le cause di dichiarazione di nullità del matrimonio, sia nel codice di diritto canonico che nel codice dei canoni delle Chiese orientali.

Scarica qui tutte le nuove norme canoniche, contenute (in latino e in italiano) nella

 

 

 

Tag:, , , ,

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.