Aderiscono anche Cgil, Cisl e Uil

Firenze, la «Marcia delle donne e degli uomini scalzi» per solidarietà ai profughi

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
La marcia degli uomini scalzi, corteo a Firenze e in tutte le città toscane l'11 settembre

La marcia degli uomini scalzi, corteo a Firenze e in tutte le città toscane l’11 settembre

FIRENZE – Si svolgerà anche a Firenze e in altre città toscane, domani 11 settembre, la «Marcia delle donne e degli uomini scalzi»: un corteo di solidarietà per chiedere dignità e rispetto per quanti fuggono da povertà, guerre e dittature. E per domandare cambiamenti «profondi delle politiche migratorie europee e globali».

L’iniziativa è stata lanciata da un gruppo di artisti e attivisti che sfileranno a Venezia in occasione del Festival del cinema e ha poi assunto un respiro nazionale. A Firenze la marcia partirà alle 18 da piazza Santa Maria Novella per raggiungere piazza San Giovanni a piedi scalzi «come chi ha perso – si spiega in una nota del comitato Basta morti nel Mediterraneo – le scarpe nella traversata in mare o le ha consumate in una lunga marcia in fuga dalla guerra».

Davanti al Battistero si svolgerà poi un flash mob «di forte impatto emotivo, che poco per volta riempirà la piazza di scarpe, ciò che resta di quanti in questi anni hanno perso la vita mentre cercavano la salvezza in un paese straniero».

Riguardo alle altre città toscane – si spiega in una nota congiunta di Cgil, Cisl e Uil che aderiscono alla marcia insieme a tanti altri movimenti e associazioni – a Pisa l’appuntamento è alle 18 in piazza Garibaldi; a Livorno il corteo partirà sempre alle 18 da piazza Repubblica; a Prato presidio-flash mob con speaker’s corner dalle 18 alle 20 nella piazza del Comune; a Carrara appuntamento alle 16.45 in piazza Matteotti, a seguire corteo fino a piazza d’Armi dove ci sarà un dibattito con Gad Lerner (una delegazione sarà presente a Venezia); a Lucca, nell’auditorium di piazza San Romano, dibattito organizzato da Comune e Cgil alle 16 mentre alle 18.30 corteo in città con partenza da piazzale Verdi; ad Arezzo il corteo si muoverà alle 18 da piazza San Jacopo e proseguirà fino alla Casa delle Culture in piazza Fanfani; a Grosseto alle 16.30 ritrovo alla Fondazione Il Sole in viale Uranio.

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.