Disponibili le due corsie laterali

Firenze, tramvia: lavori nel viale Morgagni, problemi per raggiungere Careggi. Occupata la corsia centrale

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa
Lavori in viale Morgagni

Lavori in viale Morgagni

FIRENZE -Sono iniziate oggi, giovedì 10 settembre, le operazioni di allestimento del cantiere a centro strada anche nel tratto residuo di viale Morgagni, ovvero via Cesalpino-via Dino del Garbo (il tratto precedente piazza Dalmazia-via Cesalpino era stato avviato a fine luglio). Quindi i veicoli provenienti da piazza Dalmazia avranno quindi a disposizione due corsie ai due lati dei cantieri: quella di destra per i veicoli diretti a Careggi, quella di sinistra per chi deve svoltare in via Santo Stefano in Pane.  A seguire saranno realizzate le nuove fermate per le navette per Careggi (56B e 56C) in via Vittorio Emanuele II e alcune modifiche in piazza Dalmazia: saranno ripristinate due corsie in direzione di via Mariti e contemporaneamente la riduzione da tre a due corsie della direzione opposta. Infine, sabato 12 settembre (con prosecuzione domenica se necessario), si procederà con la modifica del cantiere tra largo Palagi e largo Brambilla. Prevista la continuità della corsia di Morgagni in direzione ospedale senza intersezione con i flussi provenienti da via Caccini che saranno reindirizzati su un’altra corsia ricavata sul lato opposto del cantiere: qui ci saranno due corsie, una per senso di marcia

Tag:, ,

Commenti (1)

  • Pierluigi

    |

    Nella mia attività di geometra tracciatore ho partecipato alla costruzione di alcune importanti strade del comprensorio fiorentino.
    Adesso che sono in pensione osservo con raccapriccio i lavori per la realizzazione della tramvia: non ho mai visto dei lavori andare così a rilento come questi. Esempio per tutti largo Palagi, dove non è stato nemmeno realizzato lo scasso per la posa dei binari.
    Altro che inagurazione per San Valentino del 2017 !
    Di questo passo supereremo abbondantemente la ricorrenza dei Defunti del 2018. Penosi.

    Rispondi

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.