Sopralluogo di una delegazione pontificia

Firenze: visita di papa Francesco il 10 novembre. Nardella: fiorentini dovrete sopportare gravi disagi

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Papa Francesco

Papa Francesco

FIRENZE – I disagi alla città che comporterà la visita di Papa Francesco a Firenze, in programma il 10 novembre, “possiamo già dirlo, saranno molto pesanti”. Lo ha preannunciato il sindaco Dario Nardella parlando oggi con i cronisti prima di prendere parte al primo di una serie di appuntamenti in vista dell’arrivo del Pontefice che il 10 novembre sarà a Firenze per il Convegno ecclesiale nazionale (9-13 novembre) al quale hanno partecipato, tra gli altri, il vicepresidente della Cei, monsignor Franco Giulio Brambilla, l’arcivescovo di Firenze Giuseppe Betori e il professor Ernesto Galli Della Loggia.

“Saranno necessarie delle restrizioni, soprattutto nelle aree dove sarà presente il Papa, come la zona dello Stadio e parte del centro storico. Tuttavia confido molto nella collaborazione dei fiorentini: solo così potremo far funzionare tutto secondo le aspettative. Questa visita – ha concluso il sindaco – sarà un appuntamento storico. Firenze dovrà dimostrare, ancora una volta, come ha già fatto con Angela Merkel e Netanyahu, di essere una grande capitale della politica e del dialogo interreligioso”.

In mattinata c’era stato un nuovo sopralluogo della delegazione pontificia in vista dell’arrivo di Papa Francesco. i Accompagnata dal card. Giuseppe Betori,  ha svolto verifiche tecniche e logistiche per la sicurezza nei luoghi dove farà tappa il Pontefice: lo Stadio Artemio Franchi, dove alle 15.30 celebrerà la Santa Messa, lungo i tragitti che il Santo Padre potrebbe fare per raggiungere piazza del Duomo, il Battistero e la Cattedrale, dove terrà il suo discorso ai 2.500 delegati del convegno.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.