Un pompiere si è tuffato per agguantarlo

Pisa, cane da caccia cade in un pozzo a Cascina. Salvato in extremis dai Vigili del Fuoco

di Sandro Addario - - Cronaca, Primo piano

Stampa Stampa

 

Lilla mentre viene tratta in salvo

Lilla mentre viene tratta in salvo

CASCINA (Pi) – Era caduto in un pozzo e, con sempre più fatica, si teneva a galla nuotando. Lo hanno salvato in extremis Vigili del Fuoco. Si tratta di Lilla, un cane da caccia di razza Breton, finito in un pozzo nelle campagne di Cascina (Pisa), vicino al ponte dello Scolmatore.

È successo stamani 12 settembre quando, intorno alle 7,30, una squadra del distaccamento di Cascina (che stava per smontare dal turno di notte) è intervenuta sul posto chiamata dal padrone del cane che non sapeva più come fare a farlo uscire.

Nella squadra dei pompieri c’erano anche gli specialisti Saf (Speleo Alpini Fluviali) che, grazie al loro addestramento, sono in grado di penetrare anche attraverso cunicoli quasi impossibili. È quanto ha fatto uno di loro, che per non perdere ulteriore tempo si è quasi tuffato nel pozzo riuscendo ad agguantare il cane.

Lilla era lì, ormai allo stremo delle forze, ad una profondità di circa 4 metri dalla superficie del terreno. Comprensibile la gioia, non solo sua ma di tutti, quando è riapparsa fuori della botola del pozzo sorretta dalle mani sicure del suo salvatore.

 

Lilla coccolata dal pompiere che l'ha salvata

Lilla coccolata dal pompiere che l’ha salvata

 

 

 

Tag:,

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.